Trezzo d'Adda (MI): I-Tal Sound production presenta Capleton (Jamaica)

 

Continuano le serate organizzate da I-Tal Sound. Ad Ottobre è in programma al Live di Trezzo il concerto di uno degli artisti più importanti e discussi in Jamaica:
Capleton!

Capleton è uno degli artisti di punta del reggae contemporaneo, capace di distinguersi e primeggiare sia dal punto di vista tecnico-artistico, che nella carica spirituale e nel
messaggio. Lo stile vocale selvaggio, con la sua acrobazia metrica e la voce ruvida e potente, ha ispirato il corso del reggae nei ’90 spianando la strada ad altri giovani innovatori
come Sizzla.

La dirompente aggressività delle sue performance esprime perfettamente i suoi testi radicali e appassionati. Capleton è un fervente predicatore rastafari, ma la sua
religiosità predilige metafore come il fuoco per il sistema e la punizione per i malvagi e i corrotti. I suoi continui incitamenti a «bruciare» sono spesso stati
accusati di intolleranza e violenza, anche se quello di Capleton è solo un formidabile fuoco musicale e spirituale. Capleton condivide questa espressività
«estremista» con molti artisti che rappresentano il reggae moderno, nomi come Sizzla, Anthony B, Jah Mason, tutti cantanti aderenti alla confraternita rasta dei «bobo
dread». L’eccessiva rigorosità ed i precetti morali dei bobo sono un argomento controverso e discusso, ma è indubbio che questi artisti riescono ad esprimere la voce
degli oppressi.

Lo stile musicale di Capleton affonda le sue radici nella tradizione del dj style e della dancehall music. La carriera di Capleton comincia infatti nell’epoca in cui questo stile
tipicamente giamaicano conquistò la scena internazionale, con artisti come Shabba Ranks che sostituivano Bob Marley nell’immaginario della reggae music. I primi singoli del
giovane Capleton nei primissimi ’90 erano in sitonia con i contenuti spesso «negativi» che dominavano la scena dancehall. Una manciata di hit come «Bumbo Red»,
«Number One on the Look Good Chart» e «Lotion Man», misero subito in evidenza il suo vocabolario disinvolto e la sua ruvida voce hardcore. La firma di un
contratto con l’etichetta american Def Jam porta alla realizzazione dei due album «Prochey» e «I-Testament», che hanno un grosso impatto internazionale grazie
alla fusion reggae-hip hop di molti brani ed alla partecipazione di rap stars come Method Man e Q-Tip. Ma è negli anni successivi all’abbandono della Def Jam, a cavallo del nuovo
millennio, che Capleton raggiunge l’apice della sua maturità artistica ed espressiva. I suoi concerti live sono pochi ma memorabili per intensità e partecipazione del
pubblico: dei veri e propri eventi attesi e desiderati, sopratutto in Italia, dove finora Capleton aveva sempre rifiutato di esibirsi. Nel 2006 registra l’album «Reign On
Fire» con il quale sbanca letteralmente tutte le charts internazionali della reggae.

Inizio ore 22.30
Ingresso 12 €

LIVECLUB – VIA Mazzini, 58 – Trezzo sull’Adda – Milano

 

Leggi Anche
Scrivi un commento