Treviso: Presentata la Gara Nazionale degli Istituti Alberghieri

Treviso: Presentata la Gara Nazionale degli Istituti Alberghieri

Presentata oggi lunedì 13 aprile in conferenza stampa al palazzo della Provincia di Treviso la Gara Nazionale degli Istituti Alberghieri che, promossa dalla scuola “Alfredo Beltrame” di Vittorio Veneto, avrà luogo nella cittadina del trevigiano il 21, 22 e 23 aprile.

Sono attesi oltre 130 studenti da tutta Italia, con 37 scuole partecipanti, 13 regioni rappresentate, 3 giorni di convegni, visite guidate alle aziende top del trevigiano e incontri con Giovanni Rana e i campioni della cucina italiana nel mondo Gilberto Rossi, Leonardo Di Carlo e Antonia Klugmann

Si è svolta oggi lunedì 13 aprile presso la sede della Provincia di Treviso la conferenza stampa di presentazione della Gara Nazionale degli Istituti Alberghieri che, promossa dall’Istituto “Alfredo Beltrame” di Vittorio Veneto, avrà luogo dal 21 al 23 aprile prossimi nella cittadina del trevigiano. Alla presenza del presidente della Provincia, dott. Leonardo Muraro, del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provincia Treviso, dott. Giorgio Corà in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regione Veneto, dell’Assessore a Politiche scolastiche, Cultura, Musei e Biblioteche del Comune di Vittorio Veneto, dott.ssa Antonella Uliana, e del Dirigente scolastico dell’Istituto “Beltrame” di Vittorio Veneto, dott. Vincenzo Gioffrè, sono stati illustrati i temi di un evento che da lustro alla cittadina, accogliendo per 3 giornate i migliori allievi della ristorazione italiana, destinati a diventare i futuri professionisti del settore.

Ha esordito il presidente Muraro, con l’obiettivo di specificare il valore dell’iniziativa: “Ssi tratta di una sana competizione organizzata nel nostro territorio all’insegna dell’enogastronomia e della socializzazione. Il nostro territorio è sempre stato all’avanguardia , insigne esempio sul territorio nazionale. Si tratta dunque di un’occasione di confronto culturale e anche di metodo di insegnamento in un contesto paesaggistico stupendo. Il mio plauso all’organizzazione che ha saputo allestire un evento di questa

portata”. Il dott. Corà ha inoltre riconosciuto al “Beltrame” il titolo d’eccellenza, poiché esso è un istituto scolastico capace di favorire, come pochi altri, l’esercizio e il perfezionamento di abilità sia teoriche che pratiche e di produrre professionalità specifiche assai preziose nella nostra regione. In perfetta armonia con le precedenti dichiarazioni, la dott.ssa Uliana ha infine evidenziato l’importanza del ruolo di diffusore di cultura e progettualità che l’istituto di Vittorio Veneto riveste facendosi carico dell’organizzazione e promozione di questa iniziativa.

“A tale gara – ha precisato il dott. Gioffrè – parteciperanno gli allievi che in tutta Italia si sono distinti nel proprio istituto nei settori professionalizzanti di enogastronomia, sala e vendita e accoglienza turistica. Di prassi la gara viene organizzata annualmente presso l’istituto che, nel precedente anno scolastico, ha vinto il primo premio nel settore di enogastronomia”. E’ quanto avvenuto al “Beltrame” nell’anno scolastico 2013-14 al “Berti” di Verona, quando conquistò ben tre primi premi. “Questa opportunità – ha inoltre commentato il dirigente scolastico – permette di consolidare le strategie educative atte ad incrementare la crescita culturale e professionale degli allievi, anche per la Marca Trevigiana e per tutta la Regione, poiché strumentale alla promozione e alla valorizzazione dell’identità del territorio data dalle testimonianze artistiche, dalle antiche ma anche rinnovate tradizioni enogastronomiche, dalle sue strutture di accoglienza e di ospitalità alberghiera”.

Ma veniamo ai numeri: 37 gli istituti scolastici ospiti, 13 le regioni d’Italia rappresentate, oltre 130 gli studenti coinvolti nella tre giorni di contest. A completare la gara, articolata in prove pratiche e progettuali, ci saranno anche tre eventi di interesse culturale e professionale, aperti alla partecipazione non solo delle scuole ma di tutta la cittadinanza: martedì 21 andrà in scena la tavola rotonda “Il Biologico nella Ristorazione” per far conoscere prodotti, scenari e opportunità del settore; mercoledì 22, il convegno “Mille papaveri rossi…immagini e voci della Grande Guerra” a cura e con gli studenti del “Beltrame”, per onorare la città di Vittorio Veneto nel centenario della Grande Guerra; giovedì 23, l’incontro con Mirko Lalli, esperto della comunicazione del turismo 2.0, in collaborazione con la factory veneta di innovazione H-Farm.

Per studenti, insegnanti e cittadinanza sono in programma anche escursioni e visite professionalizzanti in alcune aziende top della ristorazione del trevigiano. Non mancheranno gli ospiti d’eccezione come Giovanni Rana, imprenditore modello dell’alimentare, celebre in tutto il mondo; Gilberto Rossi, chef stellato conosciuto dal grosso pubblico grazie anche alla sua partecipazione ad alcune trasmissioni televisive; Antonia Klugmann, chef stellata nominata tra i migliori 25 d’Europa; Leonardo Di Carlo, maestro pasticcere e già Campione del Mondo in pasticceria.

Si tratta di uno sforzo organizzativo ed economico notevole per il “Beltrame” di Vittorio Veneto che ha trovato però il supporto e la collaborazione di numerosi enti del territorio: dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Treviso e dal Comune di Vittorio Veneto, alle associazioni, imprese private, banche e aziende che operano nel settore dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera nel nostro territorio. Tra i presenti oggi in conferenza stampa, lo ricordiamo, il dott. Fulcio Casavecchia, presidente di Lions Vittorio Veneto, e Mirko Guerra di Unicredit Banca di Vittorio Veneto. Si tratta di un vero e proprio network, dunque, quello creatosi attorno al “Beltrame” con l’obiettivo principe di mostrare all’esterno la qualità che la scuola italiana può raggiungere. “Ecco perché – conclude Gioffrè – a questi preziosi sostenitori va la nostra più viva gratitudine e riconoscenza, in quanto hanno avuto il coraggio di credere ed investire sulla scuola, sui giovani che la rappresentano e sul loro futuro professionale”.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento