Trasporti Toscana, Conti: «soddisfazione per l'ok del Cipe a Guasticce»

Firenze, 4 Ottobre 2007 – Soddisfazione dell’assessore regionale alle infrastrutture Riccardo Conti per l’approvazione avvenuta oggi da parte del Cipe del progetto definitivo per gli
interventi relativi alla viabilità e alle opere di urbanizzazione dell’interporto di Guasticce, «un bel segno da parte del ministro Antonio Di Pietro, con il quale mi
compiaccio», ha commentato Conti.

«Devo anche dire che la Regione Toscana ha lavorato molto perché si arrivasse a questo risultato. Si tratta di un obiettivo importante essendo l’interporto di Guasticce una
componente fondamentale della piattaforma logistica costiera, progetto di rilevanza primaria nella politica infrastrutturale e economica, ma anche ambientale e sociale della Toscana. Interpreto
la notizia come un buon auspicio. Adesso ci auguriamo che vadano al più presto al Cipe anche le altre opere come la Tirrenica innanzitutto, la tangenziale Est di Lucca, e poi gli
ulteriori interventi sui valichi appenninici e della E78».

Conti prende l’occasione anche per rispondere al consigliere regionale di An Andrea Agresti che oggi in una interrogazione denuncia un blocco immotivato sui lotti 5,6,7,8 della E78 “Due mari”
da parte degli uffici regionali.

«Tranquillizzo tutti – ha detto Conti – a cominciare dal mio amico Agresti che forse deve rimettere in ordine e aggiornare le notizie sulla Due Mari. I progetti dei lotti 5,6,7,8, al
centro di un iter avviato nel maggio del 2005 con la conferenza dei servizi prevista in base alla legge Obiettivo del 2002, hanno lasciato gli uffici regionali con le dovute prescrizioni a
luglio del 2005. E il 3 agosto scorso sono stati approvati dal Cipe. Sono stati finanziati dunque da questo governo e non dal precedente che, come ho avuto modo di dire più volte, alla
Toscana non ha dato un centesimo. Si aggiorni Agresti, per non trovarsi a fare la classica figura di Tafazzi».

Chiara Bini

Leggi Anche
Scrivi un commento