TOSKANA: San Casciano Val di Pesa

TOSKANA: San Casciano Val di Pesa

Breve viaggio nella Toscana vera, dura, scritta volutamente con la K, quella del lampredotto e della ribollita, senza si e senza ma, in compagnia di Clotilde e Duccio Corsini, Principi del gusto
e della ospitalità in San Casciano Val di Pesa, sabato 28 e domenica 29 febbraio 2009.
Fermati dove c`è un pino marittimo che svetta, alto, sugli aguzzi cipressi, e……………….
 
UNA GRANDE VILLA CHE PRODUCE E OSPITA
Con una grande attenzione all’ambiente: tutto il riscaldamento, compresa l’acqua calda, dell’intero complesso sono prodotti da un ingegnoso sistema di combustione dei noccioli delle olive ed i
conseguenti fumi della combustione  sono dispersi in aria attraverso una canna fumaria.

Racconta il Principe Duccio Corsini, patron, vignaiolo,oliandolo, agricoltore:
“Un tempo l’influenza di una famiglia, il suo potere reale e la sua immagine erano affidati all’arte. Era questa la prima forma di comunicazione, destinata però a durare. In otto secoli di
Storia i Corsini hanno parlato al mondo attraverso l’arte. Oggi i Corsini parlano al mondo e diffondono la cultura dell’enogastronomia, difendono il mondo contadino, producono vino ed olio con
passione ed amore.
Oggi fare l’agricoltore è come scegliere la carriera del frate, non del prete, con più rischio ed abnegazione e, per quanto mi riguarda, è anche un mestiere dove conta
tantissimo l’intuito, la rapidità del decidere, un mestiere di pancia, non di scienza. E da qualche giorno abbiamo aperto vicino alle nostre cantine (qui la vendita diretta dei nostri
prodotti) anche un posto ristoro o, se si vuole, trattoria dove consegniamo al viandante una serie di piatti del territorio. Tutti dal fresco, rigorosamente impostati sulle ricette del
territorio, con accostamento ai nostri vini ed ai nostri oli. Il tutto per venticinque euro, vini compresi. Il nuovo rinascimento ricomincia da qui, a Villa Corsini Fattoria Le Corti a San
Casciano Val di Pesa”- Conclude il Principe Corsini.

Dico io enogastronomade
Villa Corsini e la Fattoria Le Corti distano solo un quarto d’ora da Firenze.
Da Milano centro se arrivate con il Freccia Rossa, impiegate due ore e vi immergete in un altro mondo.
Un intervallo troppo breve per assimilare in tempo brevissimo e di colpo la maestosità del paesaggio.
Ma pian piano entrate in questo mondo: silenzio, cipressi, giardini all’italiana, olivi, vigneti, verde.
E poi se desiderate soggiornare alle Grugliaie o allo Sperone al centro di oliveti e vigneti avrete una visione diversa del mondo.
Da provare.

Alla fine:  il vino è educazione.
Non esisterà mai un vino “finito”, perfetto ma un vino che piace.( parola di Duccio Corsini)
E qui consiglio una degustazione lenta del CORTEVECCHIA 2007 Chianti Classico docg, RISERVA, tradizione del territorio. Abbinato a pane azimo e fagioli all’uccelletto o meglio su un semplice
prosciutto toscano tagliato a mano.

È IL PARADISO.
O la piccola trasgressione della Marsiliana 2006, (da uve Merlot, Cabernet Sauvignon, e Petit Verdot) uno splendido vino maremmano: luce, sole, vento, eleganza. Sul caciucco è
perfetto!

Villa LE CORTI
SAN CASCIANO VAL DI PESA ( FI )
info@principecorsini.com
www.principecorsini.com

Attilio Scotti
Redazione Newsfood.com

Appuntamenti:

21 – 23 MAGGIO 2010
La XIV mostra mercato si svolge a Villa Le Corti, San Casciano in Val di Pesa. 

Sabato 22 e domenica 23 maggio.
La data della prossima edizione di Alla Corte del Vino è stata stabilita insieme agli espositori e ai partner della mostra mercato tramite un sondaggio.

Il 48,5% degli iscritti alla newsletter ha indicato il 22 e il 23 maggio 2010.
La manifestazione si svolgerà a Villa Le Corti con il seguente programma:
– venerdì 21 maggio – giornata dedicata al B2B

- sabato 22 maggio – apertura al pubblico

- domenica 23 maggio – apertura al pubblico

La mostra mercato che riunisce oltre 100 produttori di grandi vini toscani di qualità, sarà preceduta, nella giornata di venerdì 21, dal terzo B2B, l’incontro
professionale tra compratori esteri e venditori, organizzato con il supporto della Regione Toscana. 

Nei due giorni aperti al pubblico, sarà possibile degustare oltre 400 vini, partecipare ai seminari e riservare un tavolo all’interno della corte della Villa per le colazioni di
piacere.
Tutti i vini presentati potranno essere acquistati nell’enoteca allestita per l’occasione.


Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento