Top 100 wineries of the year: Premiata Bisol, storica famiglia del Prosecco

Top 100 wineries of the year: Premiata Bisol, storica famiglia del Prosecco

Martedì 21 ottobre si è tenuta a San Francisco la celebrazione e la premiazione di “Top 100 wineries of the year”, importante evento organizzato nella scenografica cornice del City View at the METREON in collaborazione con Wine&Spirits Magazine, che ha selezionato Bisol, unico produttore italiano di spumante scelto: Wine & Spirits Magazine ha premiato Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG con  92 punti, Valdobbiadene Superiore di Cartizze DOCG con 90 punti e Talento Metodo Classico Eliseo Cuvée del Fondatore 2002 con 90 punti.

Il premio è stato ritirato da Gianluca Bisol, Presidente e Amministratore Delegato di Bisol, storica famiglia del Prosecco: una ulteriore importante soddisfazione per il Prosecco Bisol, LifeStyle Symbol sempre più amato a livello internazionale.

La famiglia Bisol, la cui cantina storica ha sede a S. Stefano di Valdobbiadene, coltiva direttamente più di 20 poderi, collocati nelle aree più vocate. Un fiore all’occhiello è il podere gestito sulla zona sommitale della collina Cartizze, il vigneto da bollicine più costoso al mondo. La Bisol continua a tramandarsi di padre in figlio: i proprietari sono i due fratelli Gianluca (Presidente e Amministratore Delegato) e Desiderio (Enologo e Direttore Tecnico), fin da giovanissimi coinvolti dal padre Antonio nella gestione dell’azienda.

Il Prosecco Bisol continua a riscuotere grande successo a livello internazionale e a essere presente in eventi prestigiosi in tutto il mondo. Il Prosecco Bisol dimostra di rappresentare un Lifestyle Symbol di successo internazionale. Così sintetizza efficacemente Gianluca Bisol: “Da Sempre, lavoriamo con grande passione affinché Conegliano abbia lo stesso prestigio di Reims, Valdobbiadene lo stesso fascino di Epernay e il Prosecco la stessa notorietà della Champagne.

Fra i recenti importanti riconoscimenti, va segnalato che la nota guida Guides des vins di Gilbert & Gaillard ha premiato con l’ottimo punteggio di 92 punti Talento Metodo Classico Pas Dosé Millesimato – 2002, con 90 punti Valdobbiadene Superiore di Cartizze DOCG, 89 punti Vigneti del Fol Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG. Cartizze Private Rifermentato in bottiglia Non Dosato 2011 ha ottenuto 88 punti, Relio Metodo Classico Extra Brut 2009 e Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG entrambi 86 punti, 80 punti per Jeio noSO2 – senza solforosa aggiunta Brut Millesimato – 2012 e 83 punti per Bel Star Cult. Questa 23° edizione della guida dei vini Gilbert & Gaillard è il risultato di oltre 20.000 vini degustati nel corso di tutto l’anno, di cui solamente un quarto sono stati selezionati per la guida.

Ottimi risultati per Bisol alla competizione The Champagne & Sparkling Wine World Championship, curata dall’autorevole opinion leader di settore Tom Stevenson: Medaglia d’Oro per Cru Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e medaglia d’Argento per Vigneti del Fol Valdobbiadene Prosecco Superiore e Private Cartizze non dosato brut 2011, caratterizzato da 11 delicati mesi di affinamento in bottiglia e prodotto in edizione limitata di 1769 bottiglie numerate. Oltre 650 realtà, provenienti da 16 Paesi, sono state valutate da importanti esperti e winecritic – fra cui Tom Stevenson, Essi Avellan e Tony Jordan -, particolarmente esperti nel settore degli Champagne e degli spumanti. Una ulteriore grande soddisfazione per la storica famiglia del Prosecco e del Cartizze.

www.bisol.it

 Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento