Tony Blair convertito al Cattolicesimo

Una conversione annunciata. Dopo indiscrezioni e anticipazioni l’ex premier britannico Tony Blair ieri ha abbracciato ufficialmente la fede cattolica nel corso di una cerimonia religiosa
privata officiata dal Cardinale Cormac Murphy O’Connor, arcivescovo di Westminster. Nessun commento da Downing Street, che fa sapere di ritenere la cosa una «faccenda privata».

Blair, a conclusione del suo mandato, ha così seguito la scelta della moglie e dei figli, da sempre cattolici, arrivando alla conversione dopo periodo di preparazione, culminato, nel
giugno scorso, nell’incontro con Papa Benedetto XVI. Il Vaticano ha accolto con soddisfazione la notizia: «La scelta di condivisione con la Chiesa cattolica fatta da una
personalità così autorevole non può che suscitare gioia e rispetto», ha dichiarato il portavoce della Santa Sede padre Federico Lombardi, spiegando che la decisione
di Blair è giunta dopo «un lungo e profondo percorso di fede e ricerca».

Leggi Anche
Scrivi un commento