Tipicità 2010: i miei primi diciotto anni!

Tipicità 2010: i miei primi diciotto anni!

Giunta al suo 18° anno di vita Tipicità: Festival dei prodotti tipici delle Marchesi svolgerà a Fermo dal 13 al 15 marzo, in un padiglione espositivo di 6.000 metri quadrati di
superficie coperta. Il programma della diciottesima edizione si presenta ricco di novità, per tutti i gusti! Le aree espositive, tra le quali il caratteristicoMercatino, saranno animate da
moltissimi eventi, come: Tipicità in blu, Stoccafisso senza frontiere, le Marche in cantina, Vini europei a tonalità verde, Oli monovarietali a confronto. Prelibatezze marchigiane,
ma non solo!

Il programma prevede infatti incontri con le cucine di altre realtà italiane ed europee: ospiti d’onore di questa edizione la Baviera e la Sardegna. Ma c’è di più!
Tipicità non è solo vetrina di eccellenze enogastronomiche. L’ultima sfida è quella di proporre grandi griffese sistema territorio, insieme, uniti in un’unica, originale,
affascinante offerta: il Prodotto Marche!

L’antica sapienza contadina, che ha saputo fondere tradizione ed innovazione, presentata accanto al frutto dell’ingegno, della manualità, della creatività, dello stile, della
tradizione artigianale ed industriale di alta qualità, sullo sfondo delle risorse storico-artistiche, culturali, naturalistiche e paesaggistiche di questa splendida regione.

Il tutto combinato e condensato in una suggestiva passerella: la MadeinMarche Gallery, una scenografica area allestita all’interno del padiglione espositivo. La diciottesima edizione consacra
definitivamente Tipicitàcome manifestazione multitarget, capace di valorizzare produzioni e territorio in un unico, fantastico mix.

I NUMERI DI TIPICITÀ 2010

  • 6.000 MQ. di superficie espositiva coperta

  • 5 padiglioni tematici

  • oltre 300 realtà marchigiane dei settori enogastronomico e turistico che, a vario titolo, usufruiscono di Tipicità per promuoversi

  • più di 40 produzioni simbolo delle Marche esposte in MadeinMarche Gallery

  • 2 aree meeting e 2 aree di animazione (previsti interventi di oltre 35 entità nel Teatro dei Sapori e nella Fucina della tradizione)

  • 2 territori ospiti ufficiali, Baviera e Sardegna; altre delegazioni straniere – provenienti da Norvegia, Svezia, Croazia, Spagna, Slovenia, USA, Argentina – presenti nell’ambito di eventi
    speciali

  • oltre 30 partners dell’iniziativa, tra Enti organizzatori e sponsor privati.

AREE ESPOSITIVE, SPAZI D’ANIMAZIONE, EVENTI SPECIALI

Il contenitore è unico, l’obiettivo comune: la divisione in cinque aree tematiche permette di orientare e guidare il visitatore.

Tipicità Marche Expo: area specialistica destinata all’incontro professionale fra domanda ed offerta di prodotti agroalimentari.

Il Mercatino: itinerario studiato per il consumatore finale che potrà degustare e acquistare le specialità di nicchia direttamente dai produttori.

Tipicità MarcheTUR: Salone del turismo “made in Marche”: circuito espositivo che collega strettamente produzioni e territorio, con proposte turistiche mirate. Una promozione dei prodotti
marchigiani e dei luoghi di provenienza, un’offerta rivolta ad un preciso target d’utenza.

Made in Marche Gallery: intrigante percorso alla scoperta delle produzioni che rendono famose le Marche, in Italia e nel mondo. Non solo cibo quindi, ma fashion, arte, artigianato di tradizione e
produzioni industriali di alto pregio. Un viaggio nel “made in Marche”, nelle “Marche Eccellenti”, le “Marche delle griffes”, le Marche delle … marche, dove le produzioni simbolo ed il
territorio diventano elementi essenziali di un’unica grande confezione: il “Prodotto Marche”.

Salone degli oli monovarietali delle Marche: mostra-mercato dedicata ai monocultivar marchigiani, con degustazioni guidate e confronti con oli monovarietali di altre regioni, italiane ed
europee.

Ma Tipicità è soprattutto un grande contenitore di eventi, con un programma che prevede tutta una serie di iniziative speciali che contribuiscono ad animare il padiglione.

Tipicità in blu: spazio dedicato ai sapori del mare, animato da tutti i protagonisti della filiera ittica (pescatori, mercati ittici, pescivendoli e cuochi).

Verdicchio & Co.: il Verdicchio incontra i suoi cugini stranieri, in un confronto tra vini europei, nel segno del verde.

La fucina della tradizione: spettacolare area d’animazione con cucina attrezzata “a vista”, luogo privilegiato per le performances di rinomati chefs.

Nel piatto degli altri: incontro con l’enogastronomia di territori italiani e stranieri.

Le Marche in cantina: selezione di vini marchigiani, uno spazio-enoteca curato dai sommeliers dell’A.I.S. (Associazione Italiana Sommeliers) nel cuore del padiglione espositivo.

Teatro dei sapori: scenografica area destinata a presentazioni di piatti, prodotti ed iniziative.

Stoccafisso senza frontiere: stuzzicante iniziativa dedicata a una tipicità immersa in un alone di “esotismo”, una specialità che arriva dalle lontane e gelide acque dei mari artici
per diventare protagonista di esclusivi piatti che, nel rispetto delle tradizioni delle cucine regionali, propongono un inconsueto volto dell’Italia. Ai fornelli cuochi provenienti da diversi
territori del Paese, ciascuno con la propria tipica ricetta di stoccafisso.

Leggi Anche
Scrivi un commento