Terremoto, no alla commissione di 1,10 euro sui versamenti di beneficienza tramite bollettino postale

Terremoto, no alla commissione di 1,10 euro sui versamenti di beneficienza tramite bollettino postale

Il Codacons chiede oggi a Poste Italiane di devolvere la commissione pari a 1,10 euro – imposta a chi effettua versamenti di beneficenza per il terremoto tramite bollettino postale – in favore
delle vittime del sisma e per la ricostruzione dei comuni colpiti.

“Moltissimi cittadini che in queste ore stanno dando prova di grande generosità recandosi in Posta ad effettuare versamenti in denaro pro-terremotati sul conto appositamente aperto,
segnalano come su ciascun bollettino postale siano costretti a pagare una commissione pari a 1,10 euro – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Crediamo che sulla beneficienza non debba
gravare alcuna tassa o commissione, e invitiamo dunque Poste Italiane ad eliminare tale balzello, oppure a destinare l’interno importo della commissione in favore delle vittime del terremoto e
per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma”.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento