Terremoto in Abruzzo: 1 euro da ogni agricoltore

Terremoto in Abruzzo: 1 euro da ogni agricoltore

In un momento così difficile per la nostra nazione sono sicuro che gli agricoltori italiani dimostreranno il loro proverbiale senso di solidarietà: per questo lancio l’idea alle
Organizzazioni Professionali ed ai singoli agricoltori di offrire volontariamente un euro del loro contributo comunitario per la ricostruzione dell’Abruzzo. Così il Sottosegretario
all’Agricoltura, Buonfiglio.Ho chiesto, perciò, all’Agea,prosegue, di inserire nelle domande in scadenza il prossimo 15 maggio un’apposita casella attraverso la quale sarà possibile
offrire tale forma di contributo.

Sono convinto che gli agricoltori italiani non faranno mancare il loro concreto apporto alla ricostruzione. Sono sicuro che gli addetti del comparto campano e della provincia di Napoli in
particolare, insieme alle associazioni di categoria: Coldiretti,Confagricoltura e Cia, non faranno mancare il proprio contributo alla ricostruzione delle aree colpite dal sisma. Un gesto di
solidarietà ed apporto concreto alle popolazioni colpite dal terremoto che le aziende agricole potranno esprimere all’atto della presentazione della propria domanda di pagamento unico
all’Agea.

Così il Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura e Agroalimentare, Rosario Lopa, a margine della proposta con relativa adesione del Sottosegretario alle Politiche Agricole
Alimentari e Forestali, Antonio Buonfiglio. Nella tradizione di solidarietà che caratterizza gli operatori partenopei, sono sicuro che si vorrà sostenere con impegno l’iniziativa
per le popolazioni terremotate con l’offerta volontaria di un euro da parte degli agricoltori. All’iniziativa, hanno aderito anche le Associazioni: Nuova Agricoltura, di Vincenzo Scola
ItaliAgricoltura con Roberto Pardo, e Coltiviamo il Futuro Napoli con Vincenzo Esposito.

Leggi Anche
Scrivi un commento