“Terre di Cosenza”: a Vinitaly, debutto ufficiale per la DOP di Cosenza

“Terre di Cosenza”: a Vinitaly, debutto ufficiale per la DOP di Cosenza

Tra le eccellenze proposte dal Vinitaly, un ruolo per speciale per Terre di Cosenza.

Il vino, DOP della provincia meridionale, nasce dal lavoro di diverse professionalità: i sommelier dell’AIS Calabria, gli chef dell’Istituto Superiore “Mancini” di Cosenza, ed un gruppo
di produttori riuniti nel Consorzio Calabria Citra. Questa unisce circa 50 aziende del settore, con i suoi tecnici che lavorano a stretto contatto con le aziende per migliorare la produzione.

Vino a parte, ha destato impressioni positive l’intero stand.

A colpire, il legame tra le immagini dei produttori ed i momenti di approfondimento: l’assaggio delle miscele ed il ristorante, dove maestri chef proponevano legami vino-cibo.

Secondo i creatori dello stand, il tutto è stato “Una piacevole sorpresa per i giornalisti relatori che si sono alternati durante le degustazioni; numerosi i riscontri tutti estremamente
positivi. I giornalisti intervenuti hanno fornito testimonianza di un vino e soprattutto un territorio sconosciuto a loro sinora”.

Tra i commenti positivi, quello dell’AIS, secondo cui “La DOP provinciale funziona perché semplifica ed aiuta la conoscenza di questo vino ed attraverso il vino del territorio”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento