Temperatura frigo, qual è quella ideale

Temperatura frigo, qual è quella ideale

Il frigorifero è molto di più di un semplice complemento d’arredo, è un elettrodomestico irrinunciabile in ogni casa. È indispensabile, infatti, per la conservazione e la preparazione degli alimenti.

Perché il frigo faccia il suo dovere però, è importante regolare la temperatura e non solo dove si collocano i cibi (pesce e carne nella parte più fresca, frutta e verdura nei cassetti). Il Regolamento 1060/2010 della Commissione Europea indica per i frigoriferi domestici una temperatura di conservazione media all’interno minore o al massimo pari a +4°C”.

Come regolarla

La temperatura è un fattore veramente importante quando si parla di corretta conservazione degli alimenti. Questa, infatti, non deve mai superare i 4°C per evitare la formazione di muffe e batteri, potenzialmente pericolosi per la salute. Imparare a regolare la temperatura del frigo inoltre, è fondamentale anche per ridurre al minimo gli sprechi, limitare i consumi e preservare a lungo il funzionamento dell’elettrodomestico.

Nei frigoriferi di ultima generazione la temperatura si autoregola, anche se è preferibile di tanto in tanto controllarla per evitare che sia troppo alta o troppo bassa (ad esempio in base al clima esterno o al carico di alimenti all’interno). Il selettore è posto all’interno del frigo, che può essere manuale (la classica rotellina con i numeri) oppure elettronico (costituito da uno schermo che indica le temperature di frigo e freezer). I numeri vanno dall’1 al 5 o, in alcuni casi fino al 7.

Il meccanismo delle due tipologie di selettore è simile, ma il funzionamento è diverso. Nel caso del selettore manuale i numeri non indicano i gradi, ma l’intensità del freddo. Mano a mano che i numeri decrescono quindi, la temperatura aumenta, mentre impostando la rotella sui numeri più alti si raffredda il frigo. L’ideale è impostare il termostato a metà.

Nei modelli di frigorifero più moderni può essere presente un unico selettore, che permette di regolare la temperatura di frigo e congelatore contemporaneamente, o due tasti separati per regolare la temperatura dei due vani in modo indipendente. Il selettore del frigo può essere regolato con una numerazione da 1 a 7 e a differenza di quanto accade con il selettore a rotella, i numeri corrispondono esattamente alla temperatura.

Temperatura frigorifero estate

Durante il periodo estivo è importante prestare particolare attenzione al frigo. Gli esperti, infatti, suggeriscono di abbassare la temperatura rispetto a quella che viene impostata durante il resto dell’anno, ma con cautela, affinché frutta e verdura non diventino eccessivamente dure (compromettendone le proprietà organolettiche) e non si formino lastre di ghiaccio sul fondo, che comportano un maggior consumo di corrente elettrica. I valori consigliati (nel caso del frigo con selettore manuale) sono tra 1 e 2. In questo modo la temperatura che si ottiene è compresa fra 4°C e 8°C.

In Inverno

Nella stagione invernale invece, il consiglio è quello di alzare di qualche grado la temperatura del frigo. Se ad esempio in estate la regoliamo a 4°C dovremo impostarla a 5°C , non di più.

Temperatura congelatore

La temperatura del freezer, è chiaro, non è quella del frigo. Nel congelatore, infatti, c’è bisogno di un freddo molto più intenso. Nei modelli con la rotella, la temperatura si autoregola, in quelli più moderni la numerazione è compresa tra 14°C e 21°C o 25°C sotto lo zero. In genere, per ottimizzare il congelamento dei cibi freschi e conservare al meglio i surgelati la temperatura s’imposta a -21°C.

Per mantenere costante ed equilibrata la temperatura del frigo inoltre, è importante pulirlo regolarmente, non lasciare lo sportello aperto troppo a lungo e non riempirlo eccessivamente.

Leggi Anche
Scrivi un commento