Tassa sul panorama a McDonald’s in Toscana: ci ridiamo su, ma se fosse lecito?

Tassa sul panorama a McDonald’s in Toscana: ci ridiamo su, ma se fosse lecito?

26 novembre 2013,
Riceviamo questa segnalazione da Vincenzo Donvito, presidente Aduc e la riportiamo, dopo esserci interrogati … un po’ basiti.

Mi immagino il responsabile della campagna pubblicitaria McDonald’s mentre se la ride a crepapelle.
Ovviamente avrà anche inviato una lettera di scuse ai cipressi della campagna senese per non aver richiesto il permesso di “Utilizzo della loro immagine”.

E’ bastato che pochi giorni fa, proprio a San Quirico d’Orcia, Renzi abbia ottenuto il 66% dei consensi, perchè il suo sindaco si senta già paladino della Toscana.

Chissà, forse ha ragione lui, il paesaggio senese è patrimonio dell’UNESCO e pertanto va conservato e tutelato.

Probabilmente sarà anche vietato fare filmati e fotografie del territorio.
FANTANEWS:
Uno studio dell’Università di Banana, diretto dal grande Prof. Nonhoaltrodafare, ha stabilito che ogni foto scattata  (specialmente con il flash) disturba la serenità dei
cipressi e la crescita della flora autoctona. Ad ogni click gli animali hanno un sussulto che si ripercuote negativamente sul loro stato psico-fisico. Ha stabilito anche la pericolosità
delle macchine fotografiche digitali con risoluzione di oltre 10 Megapixel: ogni foto scattata toglie colore  -seppur minimo- al panorama: ha calcolato che il rosso sarà il primo a
scomparire e che dopo essere stata fotografata più di un milione di volte, tutto il paesaggio della Toscana senese, sarà in bianco e nero.
Fortunatamente la Chianina non cambierà colore.

Una cosa è certa: McDonald’s ha amplificato a costo zero la sua campagna ADV.
Il Sindaco ha fatto un po’ di pubblicità gratuita a San Quirico d’Orcia ed anche a sè stesso.
La carne Chianina ringrazia.
L’ADUC ha avuto modo di far vedere che è sempre una vedetta attenta.
I cipressi senesi non dicono nulla.

Speriamo però che non ci mettano davvero una tassa anche sul sole, sulla pioggia, sull’ombra dei cipressi, sul canto degli uccelli…

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

PS: …ma con tutto quello che ho da fare, dovevo proprio perdere mezz’ora per scrivere questa cretinata?
Forse sì, così mi sono rilassato un po’

Ecco il messaggio di ADUC

Inizio messaggio inoltrato:
Da: ADUC – Associazione Diritti Utenti e Consumatori
Oggetto: Pubblicita’ Mc Donald’s hamburger carne Chianina. Tassa sul panorama?
Data: 26 novembre 2013 11:26:31 CET
A: redazione@newsfood.com

Qui il comunicato online:
https://www.aduc.it/comunicato/pubblicita+mc+donald+hamburger+carne+chianina+tassa_21788.php
———————————–

Pubblicita’ Mc Donald’s hamburger carne Chianina. Tassa sul panorama?

Firenze, 26 Novembre 2013. Il Sindaco del Comune toscano di San Quirico d’Orcia ha chiesto a McDonald’s di correggere/ritirare la pubblicita’ in cui la catena di ristoranti, forte dell’accordo
anche per l’uso del marchio della carne di qualita’ “chianina”, presenta il suo nuovo hamburger sullo sfondo di un tipico filare collinare toscano di cipressi. Il Sindaco del paese in provincia
di Siena dice che e’ un’immagine del suo territorio e, in virtu’ di specifiche disposizioni comunali (1), ha diffidato Mc Donald’s perche’ inserisca nella pubblicita’ qualcosa come “fotografia
effettuata a San Quirico d’Orcia”. “Il nostro territorio e’ patrimonio dell’Unesco, noi imponiamo le nostre regole”, dice il Sindaco.
Rileviamo questo episodio per sottolineare la voracita’ delle amministrazioni comunali, anche quando le stesse sarebbero inopportune e di dubbia legittimita’. In questo ultimo caso perche’ ci
risulta che una disposizione comunale sia valida sullo specifico territorio e non in assoluto. Per cui, il nostro Sindaco, fintanto che qualcuno non gli faccia capire (con le buone o le cattive,
poco importa) che le tasse sul panorama non possono esistere (a maggior ragione se si tratta di un patrimonio dell’Unesco, quindi di fruibilita’ collettiva), pretenda il dovuto sul suo
territorio: quindi faccia attenzione che cartelli pubblicitari in merito non inducano i suoi amministrati a consumare gli hamburger di carne chianina; e, se proprio vuole essere raffinato,
predisponga dei sistemi di black-out territoriali quando le emittenti radio e televisive che si sentono e vedono sul suo territorio trasmettono messaggi pubblicitari in merito.
Della serie: caro Sindaco, non sarebbe stato meglio chiedere gentilmente alla catena di ristoranti di inserire la didascalia sulla loro pubblicita’ (che, a nostro avviso, per loro sarebbe stato
un gradevole valore aggiunto), piuttosto che rendersi universalmente ridicoli scambiando le proprie disposizioni come leggi di valore universale e chiedendo il pagamento di una tassa sul
panorama?

(1) le “attivita’ di ripresa fotografica, video e cinematografica sono soggette ad autorizzazione”.

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

COMUNICATO STAMPA DELL’ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: https://www.aduc.it  
Ufficio stampa: Tel.055290606 – Email: ufficiostampa@aduc.it

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento