Suore incinte e preti in amore: il gelato Antonio Federici fa scandalo in Gran Bretagna

Suore incinte e preti in amore: il gelato Antonio Federici fa scandalo in Gran Bretagna

Una suora, giovane, attraente e chiaramente incinta. La giovane ha in mano una coppa di gelato ed un cucchiaino, che osserva in maniera estatica. In fondo, uno slogan che lascia pochi dubbi:
“Immacolatamente concepito”.

Oppure due preti, giovani ed atletici, uno dei quali di colore che si abbracciano intimamente. Ancora uno slogan: “Crediamo nella salivazione”.

Queste alcune delle immagini della campagna pubblicitaria del gelato della ditta italiana Antonio Federici, il cui controverso richiamo al cattolicesimo ha suscitato l’intervento
dell’Advertising Standards Authority (ASA). L’ASA ha così deciso di censurare tale immagini in quanto potevano “Provocare una grave offesa ai lettori, in particolare quelli che praticano
la fede cattolica romana”.

Non è la prima volta che la Federici viene sanzionata dai censori di Sua Maestà; nel 2009 altre immagini pubblicitarie, ritraenti un prete seminudo ed una suora in atteggiamento
provocante, erano state bannate.

Un portavoce Federici ha commentato la vicenda sostenendo come l’azienda abbia voluto gestire il tutto con gli strumenti della satira e dell’umorismo e che immagini sostenessero “La pertinenza
e l’ipocrisia della religione e gli atteggiamenti della Chiesa ai problemi sociali”.

La vicenda ha un precedente famoso. Nel 1991, il Regno Unito ospitò, non senza polemiche, una campagna pubblicitaria di Oliviero Toscani per Benetton. che ritraeva una suora ed un prete
che si baciavano: anche allora gli osservatori si divisero tra richieste di rispetto per la religione e difesa della libertà di espressione.

Fonte: “Ice cream firm Antonio Federici vows to defy ban on pregnant nun advert”, The Indipendent 15/09/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento