Suleiman nuovo presidente del Libano, appello alla riconciliazione

E’ il generale cristiano maronita Michel Suleiman il nuovo presidente del Libano. L’elezione di quello che è l’attuale capo dell’esercito è arrivata nel pomeriggio: in Parlamento
hanno votato per lui 118 dei 127 presenti. Il nome di Suleiman per la presidenza del Libano è il risultato di un accordo raggiunto con la mediazione della Lega Araba, tra la maggioranza
anti-siriana del Paese e l’opposizione sciita degli hezbollah.

L’elezione di oggi pone fine a una crisi politica che nel paese si era aperta nel novembre del 2006, con l’uscita dal governo dei ministri sciiti. Suleiman, il dodicesimo presidente del Paese
dei cedri dall’indipendenza del 1943, prende il posto di un altro ex generale, il presidente uscente Emile Lahoud. Lavoriamo insieme per una solida riconciliazione, è l’invito rivolto da
Suleiman al momento dell’ elezione.

Leggi Anche
Scrivi un commento