Stracquadanio: L'unico a non offendersi per la battuta di Berlusconi è Obama

 

“Se c’è qualcuno che non si è certo offeso per la battuta del presidente Berlusconi, è sicuramente il presidente eletto degli Stati Uniti, che sa distinguere
tra l’umorismo ed i valori profondi che uniscono le due nazioni”.

Lo ha affermato Giorgio Stracquadanio, deputato del Pdl e vicepresidente della Fondazione Italia-Usa.

“Sono certo che Barack Obama sia stato il primo a sorridere della battuta del presidente Berlusconi che già ieri gli manifestava tutto il suo affetto e una punta di malcelata
ammirazione per la sua giovane età”.

Stracquadanio ha osservato che Berlusconi “è conosciuto perchè porta sempre una nota di buon umore nelle riunioni internazionali con battute mai maliziose e tanto meno
offensive. Il suo spirito rende gli uomini di governo del mondo più vicini ai problemi ed ai sentimenti della gente comune. Questo è’ lo stesso spirito che anima gli
uomini politici statunitensi i quali sono soliti scherzare in modo ironico su loro stessi e sugli altri”.

Al proposito, il deputato del Pdl ricorda che nella campagna elettorale che si è appena conclusa, “l’eroe del Vietnam John McCain ha improvvisato una televendita, mentre
Obama ha sempre avuto tratti di buonumore e di spirito anche nei discorsi più appassionati”.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento