Stop ai festeggiamenti per le morti alla Thyssenkrupp

Torino – La morte di Giuseppe Demasi, l’ultimo a combattere ancora per la vita dopo l’incendio alla ThyssenKrupp, ha portato alla decisione del sindaco Sergio Chiamparino di non svolgere
tutti i tradizionali eventi di piazza dell’ultimo dell’anno, confermato solo l’evento per gli over 60 al PalaIsozaki e la serata al parco Stura. Un minuto di silenzio precederà il
concerto del Teatro Regio.

Il cuore del Capodanno torinese sarà però quest’anno la marcia della pace organizzata dal Sermig di Ernesto Olivero. E’ una tradizione lunga 40 anni che quest’anno assume un
rilievo tutto particolare: partirà davanti allo stabilimento ThyssenKrupp alle 18 (è possibile prendere una navetta alle 17,15 davanti all’Arsenale della Pace di Borgo Dora) e si
concluderà nella nella sede del «Sermig», alle spalle di Porta Palazzo. Parteciperanno alla marcia gli operai della ThyssenKrupp e tutti i cittadini che vorranno essere
vicini alle famiglie colpite dalla tragedia dell’acciaieria.

Leggi Anche
Scrivi un commento