Smettere di fumare? Frutta e verdura aiutano

Smettere di fumare? Frutta e verdura aiutano

Chi sta cercando di smettere di fumare, può pensare a frutta e verdure: il loro consumo rende il tabacco meno piacevole tenendo lontano il vizio.

A dirlo, una ricerca della State University di New York (USA), diretta dal dottor Gary Giovino e pubblicata su “Nicotine and Tobacco Research”.

Gli scienziati sono partiti da indagini del passato. Nonostante i loro limiti, queste erano concordi nell’affermare come chi riusciva a dire basta (almeno per 6 mesi) mangiasse più
frutta e verdura di quelli che non riuscivano a staccarsi sa bionde e compagnie.

Allora, gli esperti hanno tentato di fare un passo successivo, capire cioè “Se le persone da poco ex-fumatrici ne mangiavano di più, oppure se chi mangia più frutta e
verdura aveva più probabilità di smettere”.

Giovino e compagni hanno intervistato con 1000 fumatori, over 25. Dopo una prima serie di domande, sono passati 14 mesi, e gli esperti hanno di nuovo interrogato i volontari, chiedendo loro
come andava l’astensione dal tabacco.

In base alle risposte, i fumatori che consumavano dosi maggiori di vegetali avevano il 300% di aver smesso di fumare rispetto ai quelli che ne mangiavano meno. Inoltre, gli amanti di frutta e
verdura fumavano meno sigarette, iniziavano più tardi nella giornata a fumare ed erano meno dipendenti da nicotina, come provato da specifici test.

Secondo Giovino, è possibile “Aver identificato un nuovo strumento che aiuta le persone a smettere di fumare” nonostante le ragioni del fenomeno siano oscure.

Secondo una delle ipotesi più credibili, il consumo di vegetali fa sentire sazi, riducendo lo stimolo della fame che spesso si somma a quello di fumare, accrescendolo. Oppure, frutta e
verdura peggiorano il gusto di sigarette, riducendo nettamente il piacere di consumarle.

In generale, “È possibile che una dieta migliore si riveli un importante strumento nella lotta contro il fumo. Di sicuro dobbiamo intensificare i nostri sforzi affinché le persone
che intendono smettere siano incoraggiate”.

FONTE: Jeffrey P. Haibach, Gregory G. Homish, and Gary A. Giovino, “A Longitudinal Evaluation of Fruit and Vegetable Consumption and Cigarette Smoking
Nicotine”, Tob Res nts130 first published online May 21, 2012 doi:10.1093/ntr/nts130

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento