Smart card sistema universitario piemontese

Torino – Dotare tutti gli studenti del sistema universitario piemontese di una Smart Card unica per i servizi di e-government nel mondo universitario, come l’identità elettronica
all’interno delle università, l’accesso ai servizi, il pagamento dei pasti, e nel sistema regionale, come l’identificazione presso biblioteche, musei e l’utilizzo dei sistemi di
trasporto: questi solo alcuni degli obiettivi del progetto Smart Card, coordinato dall’EDISU e finanziato dalla Regione Piemonte, presentato oggi nel corso di una conferenza stampa dal
Presidente dell’EDISU Piemonte, Mariagrazia Pellerino e dai quattro Rettori degli atenei piemontesi.

Sono circa 30.000 le Card che verranno distribuite agli studenti durante l’anno accademico in corso. La Smart Card del Sistema universitario regionale sostituirà sia le tessere
magnetiche universitarie sia le card dell’Edisu e conterrà – grazie al suo microprocessore innovativo – in modo protetto i dati personali e quelli relativi all’iscrizione universitaria.

Commenta l’assessore regionale all’Università e alla Ricerca, Andrea Bairati: «Siamo lieti di poter finalmente presentare questo progetto e distribuire a tutti gli
studenti iscritti al primo anno di corso la Smart Card. Questa è l’ulteriore dimostrazione dell’azione coordinata del Sistema Universitario Piemontese che opera per lo sviluppo di tutto
il Piemonte. Nasce oggi con questa iniziativa una vera e propria comunità studentesca e la Smart Card può essere a tutti gli effetti considerata la sua carta
d’identità.»

«Questo progetto – aggiunge la Presidente dell’EDISU, Mariagrazia Pellerino – nasce dal Comitato regionale di coordinamento tra gli atenei e la Regione Piemonte. È
significativo di come laddove tutti i soggetti che operano in un determinato ambito, come quello universitario, fanno sistema, si creano ricadute virtuose sul territorio. La Card dà
accesso sia a servizi esclusivamente universitari sia a servizi offerti dal territorio ai giovani cittadini.»

La carta è strettamente personale e con essa verranno forniti i codici PIN e PUK per il certificato digitale di autenticazione: sarà un vero e proprio documento di identità
digitale, utile anche all’accesso per i servizi web della Pubblica Amministrazione. La Card sarà inoltre utilizzabile per l’accesso e il pagamento dei pasti in tutti i ristoranti
universitari dell’EDISU Piemonte: per il suo funzionamento sarà necessario provvedere alla ricarica del borsellino elettronico in uno dei 30 punti di ricarica presenti in tutta la
regione.

Smart Card sistema Universitario Piemontese

Torino – Dotare tutti gli studenti del sistema universitario piemontese di una Smart Card unica per i servizi di e-government nel mondo universitario, come l’identità elettronica
all’interno delle università, l’accesso ai servizi, il pagamento dei pasti, e nel sistema regionale, come l’identificazione presso biblioteche, musei e l’utilizzo dei sistemi di
trasporto.

Questi alcuni degli obiettivi del progetto Smart Card, coordinato dall’EDISU e finanziato dalla Regione Piemonte, che sarà presentato nel corso di una

CONFERENZA STAMPA
Venerdì 18 gennaio
Ore 11.15
Sala Giunta
Regione Piemonte
Piazza Castello 165, Torino

Interverranno:
l’assessore all’Università e alla Ricerca della Regione Piemonte, Andrea Bairati
il presidente dell’EDISU Piemonte, Mariagrazia Pellerino
il rettore dell’Università degli Studi di Torino, Ezio Pelizzetti
il pro rettore del Politecnico di Torino, Marco Gilli
il rettore dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Paolo Garbarino
il rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Alberto Capatti

Leggi Anche
Scrivi un commento