Sconti e servizi per gli Universitari ternani

Terni, 19 Dicembre 2007 – E’ stata presentata stamattina in una conferenza stampa a Palazzo Bazzani la nuova «Terni Unicard» , la carta sconto per gli studenti universitari
del polo didattico provinciale. Erano presenti Fabio Paparelli, Assessore all’Università della Provincia di Terni, Roberta Isidori, Assessore comunale di Narni, il Pro
Rettore, Pietro Burrascano, Maurizio Oliviero, Commissario straordinario dell’ADISU (Agenzia per il diritto allo studio universitario), e Claudio Torcolacci, Presidente del
Ditt.

La carta, del cui progetto è referente l’Adisu, dà diritto a sconti particolari nelle attività commerciali di Terni, Orvieto e Narni, prevedendo prezzi vantaggiosi per
negozi, ristoranti, cinema, pub, pizzerie, teatri, librerie, palestre ed altre strutture sportive, turistiche, ricreative e culturali. Stampata in 4.000 copie, è’ valida sei anni con la
necessità, da parte del titolare, di rinnovarla trascorso quel termine nel caso in cui il percorso di studi non sia terminato entro l’arco di tempo indicato. La «Terni
Unicard» verrà inviata a tutti gli studenti insieme agli auguri di Natale, il suo rilascio è subordinato al regolare pagamento delle tasse universitarie e in caso di
interruzione del corso di studi o per conseguita laurea, la stessa va restituita all’Adisu. Grazie alla collaborazione del Ditt, la «Terni Unicard» si arricchisce poi di
un’ulteriore offerta a livello turistico con la possibilità di pacchetti turistici a condizioni favorevoli per i parenti degli studenti che decidano di avvalersi dell’opportunità
di avere cinque pacchetti turistici nell’arco dell’anno comprensivi di servizi ricettivi, ristorativi e di acceso alle bellezze turistico-culturali del territorio.

«La ‘Terni Unicard’ – hanno detto l’Assessore Paparelli e il Pro Rettore Burrascano – rientra nel programma che si sta portando avanti concordemente tra Università e
istituzioni per lo sviluppo del polo didattico provinciale, all’interno di un quadro complessivo incoraggiante che denota un consolidamento della popolazione studentesca e dei nuovi iscritti.
Il polo –
hanno aggiunto – va ulteriormente implementato con il rinnovo degli accordi interistituzionali già esistenti sin dal 2001 e con la creazione di un legame sempre
più stretto tra Università, territorio e tessuto economico locale, estendo l’ambito dell’ateneo anche a realtà extra provinciali ed extraregionali
».
«L’iniziativa – ha detto infine l’Assessore Isidori – è molto importante per Narni, dove la realtà universitaria, pur se recente, è in continua
crescita. La risposta massiccia data dalle attività commerciali all’iniziativa della Unicard è il segno che gli universitari stanno diventando una realtà strutturale e
sociale per la nostra città».

Leggi Anche
Scrivi un commento