Siglata ipotesi di accordo per impiegati agricoli

E’ stata siglata ieri l’ipotesi di accordo tra Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil, Coldiretti, Cia e Confagricoltura per il rinnovo del contratto nazionale dei 15mila quadri e impiegati agricoli,
scaduto il 31 dicembre 2007.

L’incremento complessivo stimato è pari al 6,86% rispetto alla retribuzione attuale. Per tutti quei territori che non hanno rinnovato il secondo biennio del precedente contratto
nazionale è previsto, inoltre, un adeguamento dei minimi nazionali pari all’8,7%, con decorrenza dal primo 1 giugno 2008. L’indennità quadri, infine, è stata aumentata da
170 a 185 euro mentre l’indennità di cassa è passata da 38,73 a 45 euro, anch’esse con decorrenza dal 1 giugno 2008.

Classificazione dei lavoratori attraverso l’aggiornamento di alcune figure professionali, rivisitazione di alcuni istituti come l’assunzione con contratto a termine e i rapporti di lavoro a
tempo parziale, altri significativi aspetti dell’intesa. Sono state normate, inoltre, le parti contrattuali inerenti alla formazione continua dei lavoratori, ai permessi e all’assistenza
sanitaria. Per la maternità le lavoratrici avranno a disposizione, infine, l’integrazione al 90% della retribuzione.

Leggi Anche
Scrivi un commento