Sicurezza alimentare, UNC: tolleranza zero per chi froda i consumatori

 

Roma – “E’ inammissibile che la salute dei consumatori sia continuamente messa a repentaglio da cibi scaduti o avariati”. E’ quanto dichiara
Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la notizia dell’ultimo maxi-sequestro dei Nas e condividendo la posizione di
“tolleranza zero” del Sottosegretario alla salute Francesca Martini.

“La sicurezza in campo alimentare -conclude Dona- deve essere una certezza per tutti i cittadini. E’ dunque necessario intensificare i controlli e agire severamente nei
confronti di chi rischia di danneggiarla, compromettendo anche l’immagine delle aziende che producono onestamente nel nostro Paese”.

Leggi Anche
Scrivi un commento