Si rinnova la linea «Savardo» della Cantina Beato Bartolomeo

Si rinnova la linea «Savardo» della Cantina Beato Bartolomeo

Verrà presentata a Vinitaly la nuova veste grafica della linea Savardo. Una gamma di sei vini fortemente rappresentativi del territorio di Breganze prodotti dalla Cantina Beato Bartolomeo
sin dalla fine degli anni Settanta e che oggi viene riproposta con una nuova etichetta dalle forme semplici ed eleganti, ispirate alla tradizione.

L’immagine principale mette in evidenza lo stemma araldico presente nelle proprietà dei Conti Savardo, la famiglia nobile di Breganze che dopo la Grande Guerra introdusse nei propri
vigneti una serie di innovazioni agronomiche che resero possibile la svolta del territorio verso una produzione di elevata qualità.

La linea di vini Savardo oggi ne rappresenta la continuazione ideale con tre bianchi e tre rossi, tutti Breganze DOC superiore: Cabernet, Pinot Nero, Marzemino, Breganze Bianco (da uve Tai),
Pinot Grigio e Vespaiolo. «Sono le sei varietà più tipiche e rappresentative del nostro territorio – spiega Piergiorgio Laverda, presidente della Cantina Beato Bartolomeo –
basti pensare che anche vitigni internazionali come Cabernet e Pinot Nero sono presenti a Breganze ormai da secoli e hanno sviluppato qui cloni orginali e unici, diventando di fatto
varietà autoctone. Ad esempio il clone di Cabernet coltivato a Breganze è denominato proprio Cabernet Savardo. La gamma Savardo rappresenta quindi uno spaccato di Breganze e
degustandola si può avere un’idea precisa di ciò che può offrire questo territorio».

A Vinitaly verranno presentate le nuove annate: 2007 per i rossi e 2008 per i bianchi. «Annata eccellente per i rossi – spiega il direttore Elvio Forato – con ottima espressione fenolica e
buone gradazioni naturali, mentre per i bianchi è interessante l’aspetto aromatico».

La produzione ammonta complessivamente a 60.000 bottiglie, con l’obiettivo di raggiungere le 100.000 nei prossimi tre anni. La vendita è affidata esclusivamente alla ristorazione e alle
enoteche, dove il prezzo medio al pubblico si aggira sui 7/8 Euro a bottiglia.

Leggi Anche
Scrivi un commento