Sì della Giunta Laziale a Proposta di Legge Regionale per il riordino delle Ipab

Lazio – Approvata dalla Giunta la Proposta di Legge Regionale, presentata dall’assessore agli Affari Istituzionali Enti Locali e Sicurezza Daniele Fichera per il “Riordino del sistema
delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza”, (le Ipab) di competenza regionale, 107 in totale.

Con la nuova Legge verranno avviate le procedure di trasformazione o estinzione, delle Ipab in Aziende di Servizi alla Persona (Asp) o in “persone giuridiche di diritto private, ferma restando
l’assenza dei fini di lucro”. Le Ipab avranno 45 giorni dall’approvazione della Legge per fare domanda di privatizzazione che verranno valutate da una commissione tecnica.

“Circa 40 delle 107 Ipab del Lazio di competenza della Regione – ha illustrato l’assessore Fichera – risultano inattive e dunque, a conclusione delle verifiche della commissione di tecnici in
corso presso i comuni, verrà deciso se scioglierle. Le altre, circa 60, verranno regolamentate”.

Con questa proposta di Legge si mette mano a una materia, quella degli istituti di beneficienza, che è regolamentata da una normativa di fine ottocento che, come ha ricordato l’assessore
Fichera rende questi enti “un organismo giuridicamente stravagante, perché sono mezze pubbliche e mezze private, ma per la parte pubblica non c’e’ la possibilità di esercitare
né controllo né indirizzo”.

La materia è diventata di competenza regionale dopo la modifica del Titolo V della Costituzione.

Leggi Anche
Scrivi un commento