Servizio civile: 291 posti disponibili con le Acli. 59 all'estero

Roma – Sono 291 i posti disponibili per il Servizio civile volontario da svolgere con le Acli in Italia e all’estero, l’elenco dei progetti approvati, 17 in Italia e 7 all’estero,
è pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 6 giugno 2008 e reperibile sul sito delle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani. Il termine ultimo per presentare la domanda è
il 7 luglio, mentre il servizio presumibilmente inizierà i primi giorni di novembre.

I progetti in Italia riguardano la lotta all’evasione scolastica, l’assistenza agli anziani e agli immigrati, i percorsi di educazione alla pace e alla cittadinanza, la promozione culturale,
l’educazione sportiva e la comunicazione sociale, per un totale di 232 posti disponibili.

Sono invece 59 i ragazzi che potranno recarsi all’estero con le Acli per seguire progetti di cooperazione, promuovere esperienze di economia solidale, tutelare attraverso l’informazione e
l’assistenza i diritti dei migranti, ma anche per sostenere ad aiutare le tante comunità di italiani all’estero. I posti disponibili sono in Europa: Gran Bretagna, Francia, Olanda,
Belgio, Spagna, Svizzera, Germania, quindi Bosnia, Albania e Kosovo; in Canada (Toronto e Montreal) e negli Stati Uniti d’America (New York); in America latina: Uruguay, Venezuela, Argentina,
Brasile e Cile; in Australia (Melbourne) e in Africa (Kenya).

Il servizio civile dura 12 mesi e prevede un impegno di 36 ore settimanali. I candidati devono essere cittadini italiani, con un’età compresa tra i 18 e i 28 anni (non compiuti alla data
di scadenza del bando). E’ previsto un compenso di 433,80 euro mensili, più un’ulteriore indennità di 15 euro giornalieri per chi andrà all’estero.

La domanda di partecipazione va inviata a Roma all’Ufficio servizio civile della Presidenza nazionale delle Acli, in via Giuseppe Marcora 18/20 (00153). Il termine ultimo per la presentazione
sono le ore 14.00 del 7 luglio 2008 (non fa fede il timbro dell’ufficio postale ma esclusivamente la data di ricezione da parte dell’ente).

Sul sito delle Acli le informazioni dettagliate
sui progetti

Leggi Anche
Scrivi un commento