Lavoro minorile, ILO: nel mondo riguarda 1 bambino su 7

A livello mondiale, il numero dei minori lavoratori nella fascia d’età 5-17 anni è sceso da 246 milioni nel 2000 a 218 milioni nel 2004 (una riduzione dell’11%), ma il fenomeno
continua a coinvolgere almeno un bambino su sette.

Il risultato, importante ma di certo non soddisfacente, e’ stato secondo l’Ilo (International labour organization, l’agenzia delle Nazioni unite per la promozione del lavoro dignitoso, con sede
a Ginevra) «frutto di una vera a propria mobilitazione politica di lavoratori, imprenditori e governi, organizzazioni non governative e del pubblico in generale».

Le cifre vengono diffuse oggi, a Roma, nel corso dell’incontro promosso dall’Ilo alla vigilia della Giornata mondiale contro il lavoro minorile (che si celebra il 12 giugno), alla presenza di
Furio Camillo Rosati, esperto internazionale e coordinatore di un progetto dell’organismo Onu per comprendere le cause dello sfruttamento lavorativo dei bambini.

Leggi Anche
Scrivi un commento