Scoperto un nuovo fontanasso a Sant’Angelo di Treviso

Scoperto un nuovo fontanasso a Sant’Angelo di Treviso

Sant’Angelo di Treviso – Il fiume Sile continua a pulsare e a regalarci delle sorprese. A Sant’Angelo di Treviso, infatti,  è stato scoperto un nuovo straordinario fontanasso di cui non si conosceva l’esistenza.

“Dei lavori di pulizia straordinaria che in queste settimana stanno interessando il corso del nostro fiume hanno portato alla luce un sistema di fontanili di grandissime proporzioni – spiega con
emozione il vicepresidente del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, Erich Zanata – Del resto il Sile è uno dei fiumi di risorgiva più importanti d’Europa e non può che
regalarci simili sorprese. E’ un fiume che si alimenta tramite queste pozze sorgive che arrivano fino a Treviso regalando all’area di Sant’Angelo un interesse anche dal punto di vista ambientale
di tutto rispetto e soprattutto a due passi dal centro storico del capoluogo della Marca trevigiana”.

Questo fontanasso si trova poco lontano dalla Chiesa di S. Angelo. Particolare questo che ha spinto il vicepresidente Erich Zanata a battezzarlo con il nome del patrono locale: “La mia proposta
è quella di denominarlo come il fontanasso di S. Michele Arcangelo – sottolinea il vicepresidente Zanata – La vicina Chiesa è proprio dedicata alla  venerazione di S. Michele
Arcangelo. Dopo il primo sopralluogo, che ci ha riempito di emozione  e di stupore, ora cercheremo di comprendere fin dove il sistema di risorgive si estende”.

zetagroup.tv

Leggi Anche
Scrivi un commento