Scambi con i paesi extra UE

Dall’introduzione del mercato interno dell’Unione europea, le statistiche sul commercio con l’estero provengono da due rilevazioni separate, riguardanti, rispettivamente, gli scambi con i paesi
dell’Unione europea e quelli con gli altri paesi (definiti extra Ue).

A causa delle differenze nei tempi di raccolta delle informazioni di base, i risultati per i due insiemi di paesi vengono diffusi con diverso grado di tempestività e in momenti separati.

Con il comunicato stampa del 16 aprile 2008 sono stati diffusi i dati relativi agli scambi con i paesi Ue e quelli complessivi riferiti al mese di febbraio 2008. Con questo comunicato sono
pubblicati i dati riguardanti l’interscambio con i paesi extra Ue del mese di marzo 2008.
I risultati relativi ai paesi Ue e al complesso degli scambi di marzo saranno diffusi il 16 maggio 2008.

Nel mese di marzo 2008, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, le esportazioni verso i paesi extra Ue sono aumentate dello 0,8 per cento, mentre le importazioni sono cresciute del 3,2
per cento (tabella 1). Nello stesso mese il saldo commerciale con i paesi extra Ue è risultato negativo per 1.212 milioni di euro, mentre a marzo del 2007 si era registrato un disavanzo
di 877 milioni di euro.

Rispetto al mese di febbraio 2008, al netto della stagionalità, le esportazioni in marzo sono diminuite del 6,7 per cento, mentre le importazioni sono rimaste invariate.
Nel primo trimestre del 2008, rispetto allo stesso periodo del 2007, le esportazioni sono aumentate dell’11,4 per cento e le importazioni del 9,3 per cento. Il saldo è stato negativo per
6.870 milioni di euro, rispetto al deficit di 6.929 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente.

Testo integrale

Leggi Anche
Scrivi un commento