Russia: Arriva Eat Russia, il tricolore nel piatto

Russia: Arriva Eat Russia, il tricolore nel piatto

Al via la seconda edizione di Eat Russia (European art of taste), il progetto finanziato dall’Unione Europea che da oggi al 28 giugno colora di tricolore i menù dei ristoranti più
glamour di Mosca e San Pietroburgo.

Capofila sono l’Istituto del vino italiano di qualità Grandi Marchi che riunisce le 17 aziende simbolo dell’enologia italiana nel mondo, il consorzio di tutela Provolone Valpadana,
l’Unione seminativi e l’Istituto per la valorizzazione dell’extravergine di oliva di qualità.   

La cucina italiana si conferma tra le più apprezzate dai russi, tanto da classificarsi al terzo posto nelle preferenze culinarie dopo quella nazionale e caucasica, staccando di 10 punti
percentuali la cinese e la francese. Una tendenza che ha favorito la nascita di nuovi ristoranti italiani soprattutto tra Mosca e San Pietroburgo.

Grande successo anche per il vino che nelle abitudini alimentari russe insidia, sorpassandole, vodka e birra. Secondo l’ultimo sondaggio dell’agenzia Interfax del primo semestre di quest’anno, il
35% degli intervistati di 44 città russe dichiara di preferire e scegliere il vino, il 30% continua a prediligere la vodka mentre il 29% si orienta ancora sulla birra. Complice di questa
tendenza la nuova moda delle enoteche: negli ultimi due anni, infatti, solo a Mosca ne sono state aperte 50 e 25 a San Pietroburgo.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento