Roma: Pesca, Crisi: Agci, Stress da rientro del credito per il 20% delle cooperative

Roma – “Circa il 20% delle cooperative che erano riuscite a mantenere una linea di credito con gli istituti bancari, hanno ricevuto nell’ultimo mese una richiesta di rientro”. E’ il
presidente di Acgi Agrital, Giampaolo Buonfiglio ad evidenziare all’Ansa le ulteriori difficoltà che sta vivendo il settore della pesca, aggravando una situazione già
molto critica. “Molte cooperative sono sottoposte ad uno stress spesso immotivato – spiega Buonfiglio – perché le banche approfittano del momento per raccogliere un po’ di
liquidità, cosa che non fa che aggravare un quadro di sofferenza diffusa”. Il problema secondo il presidente è che al di là della contingenza, il settore non
è mai uscito da una crisi che pesa sempre più sui costi di produzione. “Continuiamo a soffrire la coda lunga del caro gasolio che riduce il margine per le aziende di
produzione drammaticamente troppo basso”, continua il presidente, secondo il quale il pacchetto di emergenza con le misure di risposta alla crisi messe in campo a luglio da governo e
Ue, il 744, si è rivelato ‘un po’ volatile’. “La Commissione europea ha alzato l’asticella del salto da fare: per arrivare a poter usufruire di risorse aggiuntive, richiede cose
che rischiano di non poter mai essere raggiunte – conclude Buonfiglio – siamo in un clima di assoluta incertezza, basti pensare che è ancora allo studio come collegare il
provvedimento di luglio con il Fep, di cui non abbiamo ancora i bandi nella quasi totalità delle Regioni”.

(ANSA)

Leggi Anche
Scrivi un commento