Presentazione alla città di Riposto di «Saporedazzurro»: Pesca e Suggestioni sulle Rive dell'Etna

 

«Saporedazzurro pesca e suggestioni sulle rive dell’Etna» apre le porte alla città di Riposto lunedì 3 novembre. In questa data la nove giorni dedicata al
borgo marinaro e ai suoi prodotti si presenta alla città. A partire dalle 17, nel salone comunale del Municipio di via Archimede, il sindaco, Carmelo Spitaleri, gli assessori
comunali Claudia D’Aita e Domenico Di Martino, rispettivamente al Turismo e al Mare, Rosario Leotta, responsabile unico del procedimento, Giuseppe Tornatore, supporto tecnico
della manifestazione e il direttore artistico della manifestazione, Puccio Corona, presenteranno l’evento ai cittadini di Riposto.

Si tratta di un evento eccezionale che per la prima volta mette in vetrina Riposto e la sua cultura, le sue tradizioni, i sapori e gli odori di un borgo antico dove la pesca si tramanda
ancora da padre in figlio. «Saporedazzurro pesca e suggestioni sulle rive dell’Etna» in programma dall’8 al 16 novembre 2008 nel caratteristico borgo marinaro di Riposto
sarà un’occasione unica per far conoscere Riposto ed esportare la sua tradizionale e suggestiva cultura fuori dai confini della provincia catanese.

Nove giorni dedicati alla pesca e alle tradizioni ripostesi, con seminari e convegni, mostre e momenti di enogastronomia organizzati da chef di fama internazionale. Tutto questo
è «Saporedazzurro pesca e suggestioni sulle rive dell’Etna».

Cuore pulsante della manifestazione la tendostruttura allestita nel piazzale dell’ex ostello della Gioventù – Lungomare «Edoardo – Pantano». A presentare la
nove giorni curando da vicino lo straordinario evento, il giornalista Puccio Corona che ogni giorno gestirà i tantissimi interventi programmati, con gli ospiti di fama
internazionale previsti per la manifestazione. Ospiti del calibro di Folco Quilici, Tino Vittorio, Giancarlo Genoni, primatista mondiale apnea, Nicola Riolo, campione italiano in carica
di pesca subacquea e, ancora, Francesco Alliata, storico pioniere della cinematografia subacquea.

Come nasce «Saporedazzurro»

Il progetto venne messo a punto dalla precedente amministrazione D’Urso, nell’ambito del bando regionale Por 2000 – 2006 (Misura 4.17 A) destinato alla valorizzazione della produzione
ittica ripostese.

Parole chiave dell’evento che aprirà i battenti sabato 8 novembre e che si snoderà attraverso nove giorni di rassegne enogastronomiche, convegni, proiezioni, mostre e
degustazioni, sono la pesca e le tradizioni di questo borgo marinaro. Un programma imponente reso possibile grazie ai fondi della Comunità Europea, alla Regione Siciliana,
assessorato Regionale alla Cooperazione Artigianato Commercio e Pesca, al patrocinio della Provincia Regionale di Catania.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento