Roma: Il Made in Italy protagonista all’ottava edizione di “Arti & Mestieri Expo”

Roma: Il Made in Italy protagonista all’ottava edizione di “Arti & Mestieri Expo”

Sua Eccellenza, il “Made in Italy”, indossa l’abito della festa e torna in passerella con l’ottava edizione di “Arti & Mestieri Expo”, il consueto appuntamento pre-natalizio della
Fiera di Roma previsto dal 12 al 15 dicembre. Sarà la festa del “regalo doc” ma anche del palato sopraffino, del gusto, della creatività. Dalla pedana dei mestieri al palcoscenico
degli chef, dalle perle dell’artigianato laziale e italiano ai tesori della cucina nostrana: in quattro giorni sarà possibile percorrere un itinerario di stand, angoli d’arte, tradizione e
manifattura doc alternati a spazi di intrattenimento e scienza culinaria gestiti dal super-chef laziale Fabio Campoli, con momenti di mondanità che vivranno di incontri ravvicinati con
personalità del cinema, del teatro e della tv affezionati alla kermesse.

 

I NUMERI DELL’ EVENTO

Oltre sessantamila presenze previste,  circa trecento aziende espositrici, di cui centoventi realtà produttive laziali del settore artigianale, oltre settanta  del comparto
enogastronomico, una quarantina quelle romane, più qualche decina di imprese italiane di eccellenza; il tutto ospitato in due padiglioni di Fiera Roma, il 7 dedicato interamente alla
Regione Lazio e l’8 per tutte le realtà provenienti dal resto dell’Italia e dall’estero.

LA  SINERGIA TRA ENTI LOCALI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

“Arti & Mestieri Expo” si svolge, anche quest’anno, con il patrocinio di Roma Capitale: di particolare rilevanza le partecipazioni curate rispettivamente dal Sistema delle Camere di
Commercio del Lazio, dalla Regione Lazio, da Cna Roma e Confartigianato Roma che anche quest’anno sostengono il progetto di “Arti & Mestieri Expo” con collettive di espositori provenienti
da tutto il territorio e con progetti speciali.  Sempre più significativa la presenza del Sistema delle Camere di Commercio del Lazio che sostiene la manifestazione oltre che con
collettive di artigianato anche con una forte presenza di aziende del comparto enogastronomico provenienti da tutto il territorio laziale.


IL LAZIO E I DONI DI NATURA DELL’AZIENDA ROMANA MERCATI

La filosofia del chilometro zero ha in Azienda Romana Mercati, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma, il suo interprete più convinti. Mangiare “local” sarà il
messaggio di tutte le iniziative legate alla valorizzazione del settore agroalimentare previste in Fiera, con lo scopo di far conoscere quanto il territorio è in grado di offrire. 
Centrale sarà lo slogan “Lazio: un dono di Natura”,  che sintetizza la possibilità di scoprire ed assaggiare tante golosità e ricercatezze alimentari anche grazie a e
incontri con esperti assaggiatori che sveleranno i segreti di formaggi, miele, olio, prodotti da forno, per scoprire l’universo che si cela dietro ad una semplice esclamazione: buono! E i
bambini? Impareranno a fare il formaggio in casa con l’aiuto di mamma e papà (e degli esperti di ARM).

 

“RACCONTACI IL TUO PRODOTTO” CON LA CNA DI ROMA

Nel corso della manifestazione, Cna Alimentare di Roma presenterà il progetto “Raccontaci il tuo prodotto” dedicato alle imprese di produzione e trasformazione di prodotti
agro-alimentari. Perché un prodotto, per avere successo, non solo deve essere buono, ma ha bisogno di essere raccontato nel modo giusto. Tutti gli imprenditori del settore che
parteciperanno all’iniziativa in Fiera, compilando la scheda di presentazione del proprio prodotto, potranno poi prendere parte a un evento promozionale sul proprio territorio di riferimento. E
farsi così conoscere. Insieme alla scheda di presentazione, gli imprenditori potranno lasciare una breve presentazione del proprio prodotto di punta su un post it da affiggere sul
pannello appositamente allestito in fiera.

LO SHOW COOKING DEL “CIRCOLO DEI BUONGUSTAI”

Piatto forte della rassegna, è il caso di dirlo, “Mescol’arti in Cucina”, di cui è protagonista lo chef Fabio Campoli, star del piccolo schermo, dove su Rete 4 conduce “Ricette
all’italiana”. Con il suo “Circolo dei Buongustai” Campoli avrà il compito di gestire, nella parte finale del padiglione principale, la sezione degli show cooking, anche quest’anno
legati alla tradizione enogastronomica italiana e laziale, in particolare. I fornelli come pennelli, gli ingredienti come sapori, il cuoco e la sua ispirazione come il genio di un artista che
si accende con una scintilla: ecco l’idea di fondo della “mescolanza” di Campoli. L’arte della cucina si intreccerà con l’abbinamento ad opere musicali, scultoree, pittoriche e
letterarie, con gare e duelli culinari sul filo della cultura del bello. Ma ci sarà spazio anche per il “question time” , come in un piccolo Parlamento culinario, con domande e risposte
tra buongustai e chef. E i vip? Saranno in tanti, a cominciare dagli amici del “Circolo” come  Gianmarco Tognazzi, Rosanna Banfi, Nino Benvenuti. Ma l’occhio resta puntato sulla gente
comune. “Mi interessa dare voce alle tradizioni, ai mestieri e ai prodotti del territorio, attraverso la mia cucina, che non vuole essere solo una semplice preparazione di una ricetta, ma
cultura del cibo, attenzione alla tradizione e al nuovo, educazione alla buona tavola, ricerca e passione. Sono convinto che anche quest’anno scopriremo prodotti e produttori di eccellenza, con
cui poter creare, perché no, il menu delle prossime feste”, spiega Campoli. il Circolo dei Buongustai si legherà a diverse forme artistiche nel programma di Mescol’Arti in Cucina.
Tra i nomi che popolano il calendario del Circolo dei Buongustai, per il Cinema quello di Gianmarco Tognazzi, protagonista insieme allo chef di un originale show cooking, l’AlterUgo; per la tv
il comico Lallo Circosta con le sue gag in cucina; per la pittura l’artista Domenico Monteforte con le sue “Note di gusto a colori”,  e per la musica la cantante Roberta Albanesi,
protagonista di Cantando con la Storia all’Auditorium Parco della Musica, che presenterà il nuovo progetto musicale dedicato al Natale insieme a Giuliano Campoli degli Amasud.

LA RIEVOCAZIONE DEI MESTIERI STORICI

In un periodo in cui il lavoro scarseggia e c’è spesso necessità di inventarsene uno, un suggestivo tuffo nel passato, con qualche originale fonte di ispirazione, può
arrivare dalla pedana dei mestieri su cui sarà portata in scena la rievocazione storica di attività che un tempo costituivano l’architrave delle economie di società
passate. Difficile immaginare di poter riproporre ai nostri giorni i combattimenti dei gladiatori, che vedremo sfidarsi nei padiglioni della Fiera in show mozzafiato, ma l’attualità di
quelle esperienze sarà ben testimoniata dalla riproposizione di figure artigianali che ieri come oggi rappresentano l’eccellenza italiana, dagli antichi affrescatori, ai lavoratori di
orli e merletti con telai di legno, agli amanuensi, figure oggi assimilabili ai dattilografi o ai “pianisti” che in Parlamento resocontano in tempo reale le sedute di Camera e Senato, fino ai
cuochi specializzati in ricette medioevali, in grado ancora oggi di stupire e duellare con i modernissimi Masterchef che si esibiscono in televisione. La passerella, a cura della “Federazione
dei Rievocatori Storici di Roma e Provincia”, sarà uno dei pezzi forti del padiglione 7, in cui si esibiranno i “professionisti” del lavoro antico rappresentati dall’Associazione
culturale “Spqr”, “Epica”, il “VII cohors vigilum A.N-V.V.F.C. sez storica”, “Ruminalis”, “Ninufhar danze antiche” e “Giovanna D’Arco”. In pedana ci saranno le postazioni che danno vita al
chirurgo, al pompiere, al gladiatore, all’affrescatore e al ricamatore dell’antica Roma, ma anche l’amanuense, la danzatrice, il banchiere, il cuoco, lo speziale, l’orafo di epoca medioevale e
perfino figure religiose, come i sacerdoti, rappresentate nella loro evoluzione nei secoli.

 

IL PORTALE DEL GUSTO “TARGATO ITALIA” SI PRESENTA E “VICINI D’IMPRESA” SI RI-PRESENTA

La vetrina del portale Lovetaly.it, novità presentata in quest’edizione, sarà un passaggio obbligato per chi accederà all’area enogastronomica passando per un vero e
proprio “corridoio dei sapori” legato alla piattaforma di commercio elettronico dei Produttori italiani di “buon cibo”.  Lovetaly , nata per far riscoprire e valorizzare la nostra cultura
enogastronomica e artigianale, attraverso un viaggio per l’Italia in cerca di gusti e tradizioni unici è stata costruita grazie alle segnalazioni di oltre 200 blogger e ricercatori che,
con passione, scoprono ogni giorno chi condivide lo stesso amore per l’eccellenza e lo esprime nel proprio lavoro con prodotti genuini, come per un Oscar del gusto che ogni giorno assegna i
suoi premi. Qualche nome di prodotti “in love” presenti? I famosi pizzoccheri della Valtellina di Moro Pasta,  i cioccolatini artigianali della forlivese Gardini, medaglia d’argento al
Chocolate  Award di Londra, il Parmigiano Reggiano Caretti, il Limoncello dei Giardini di Ravello, la pasta di Gragnano del pastificio “In corsa”, famosa nel mondo anche per un particolare
impasto che aiuta i campioni dello sport nelle performance agonistiche. 

Dopo l’esperienza pilota dello scorso anno, riparte anche il progetto “Vicini d’Impresa”, che ha l’obiettivo di coinvolgere le aziende del territorio laziale presenti ad Arti & Mestieri
nella promozione e commercializzazione di prodotti d’eccellenza attraverso una piattaforma virtuale tecnologica e all’avanguardia. Il sistema favorirà l’incontro con operatori
internazionali stimolando azioni di marketing tra produttori complementari. I canali di commercializzazione rivolti ai consumatori garantiranno una forte riduzione della catena distributiva e
una capillare diffusione di prodotti di qualità altrimenti di non facile reperibilità.

LABORATORI PER GRANDI E PICCINI

Arti & Mestieri Expo è una kermesse interattiva in cui gradi e piccini possono passare alcune ore allegre e spensierate.  Come ogni anno ci sarà un’area, gestita da
personale qualificato e attento, in cui i bambini potranno partecipare a laboratori e percorsi didattici completamente gratuiti.Gli adulti potranno invece cimentarsi, venerdì 13, sabato
14 e domenica 15 dicembre, nel Padiglione 8 in corsi per imparare, con  la Cake Designer Suzana Merlin da Silva la tecnica di copertura della pasta di zucchero e per creare un “Elfo di
Natale” in 3D. Ogni corso dura dalle 12 alle 16 ed ha un prezzo Fiera di 25 euro comprendente l’uso di tutte le attrezzature necessarie, prodotti e basi professionali in polistirolo per
realizzare la torta. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione ed un ricettario con le basi per le torte e la pasta di zucchero.

LOCATION: Fiera di Roma ; Via Portuense 1645/1647 (Roma) ; Ingresso Nord, Padiglioni 7 e 8

ORARI: 12 Dicembre 14.00/22.00 – 13/14/15 Dicembre 10.00/22:00

INGRESSO: Gratuito

INFORMAZIONI: www.artiemestieriexpo.it  

 

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento