Ristorante Il Vicolo, un fantastico viaggio di sapori del mare

Ristorante Il Vicolo, un fantastico viaggio di sapori del mare



Il Vicolo, un viaggio di tentazioni di mare



Lungo il Naviglio Grande, a pochi minuti da Milano, è rinato Il Vicolo, un incantevole rifugio per palati raffinati totalmente dedicato alle delizie del mare. Un ristorante
inedito, incastonato in una corte antica, che nell’800 ospitava l’ultima stazione di posta per chi si dirigeva nel capoluogo lombardo. 


Oggi, dopo una riconversione attenta che ha recuperato stalle e abbeveratoio, attraversando il portone si viene accolti da un maestoso Alyantus (albero degli dei o della felicità) di
duecento anni che domina la corte e saluta i moderni “viandanti” che si accingono ad affrontare un viaggio fatto di sapori e creatività a base di freschissimo pesce di mare accostati ai
profumi della terra. Un viaggio sempre nuovo e diverso, poiché Il Vicolo non ha un menu, ma segue le stagionalità e il meglio offerto dal mare preparato al momento secondo l’estro e
la fantasia dello chef.


Una degustazione vera e propria che sorprende ogni volta per originalità, presentazione dei piatti, sapori inediti e attenzione al particolare. Prima del “viaggio” agli ospiti viene
chiesto se ci sono particolari preferenze, o intolleranze di qualche tipo, e solo a quel punto Remo Briziarelli si mette all’opera nella sua cucina a vista per realizzare un itinerario fatto di
ricette che seducono, anche visivamente, i palati più esigenti.



Le tentazioni di mare


Le tentazioni di mare de Il Vicolo partono dalla tradizione che viene reinterpretata e reinventata dallo chef per offrire al cliente una palabilità nuova ricca di sensazionali stimoli ed
emozioni. Un semplice filetto di ricciola viene proposto come un millefoglie ricoperto di tartufo nero; le Saint Jacques al gratin sono scottate con pomodoro pachino e abbinate a bordo piatto con
cacao amaro di Valrhona; i paccheri di Gragnano vengono rivisitati con cuore di baccalà pistacchi di Bronte, uva sultanina e croccante di calamaro; la zuppetta di cozze (Arbore) e ceci
viene preparata con un fondo di crostacei; le cruditè e i carpacci si abbinano ai germogli di asparago, ravanello o di cavolo rosso; la seppia tagliata in fettuccine si sposa con il
tartufo blanquette o al nero uncinato di Norcia; e così via in un percorso sempre nuovo e stimolante. Il tutto presentato e curato nel minimo dettaglio.


Non mancano squisite delizie dolci come il tiramisu dello chef, il salame di cioccolato, la crema di mascarpone con cuore di burrata caramellato al cognac flambè, sorbetti al limone o mela
verde e piccola pasticceria.


Cenare a Il Vicolo significa affidarsi completamente nelle mani dello chef consci di intraprendere un fantastico viaggio di sapori, di quelli che lasciano il ricordo indelebile nella mente e nel
palato. 


La proposta, a 65€ bevande escluse, è quella di due/tre antipasti (uno crudo e uno cotto), un primo, un secondo, un dolce, acqua è caffè.
A pranzo due formule diverse: una degustazione di pesce a 22€ (un antipasto, un primo, acqua e flut di vino) oppure un piatto unico dello chef acqua a 11,5€.



Ingredienti e particolarità


Il pesce freschissimo de Il Vicolo viene acquistato ogni giorno dal Mercato Ittico e da Mazara del Vallo e viene conservato abbattendolo a -35°; la pasta è sempre fresca e fatta in
casa, così come tutti i dolci. Ogni ingrediente viene selezionato direttamente dallo chef che ama sfruttare nei suoi piatti particolarità come la grande varietà di sali che
utilizza: dai cristalli di sale vellutati al nero di seppia al sale grigio integrale delle saline atlantiche a quello di Guerande, lavorato con alghe atlantiche. 


Tra gli oli top il monocultivar pugliese Apulio che ha prodotto, in esclusiva per il Vicolo, una mignonette da degustazione. Ampia e curata la lista vini, maggiormente bianchi, che comprende
etichette di quasi tutte le regioni del Bel Paese, con diversi champagne tutti ricercati e di nicchia come il De Venoge.



Qualche info sullo chef


Remo Briziarelli è uno chef dall’esperienza internazionale che comincia il suo percorso quindici anni fa collaborando con diversi ristoranti per poi aprirne uno tutto suo nel 1998. Nel
2001, il suo spirito avventuroso lo porta in Kenya dove per tre anni lavora in diversi ristoranti e resort carpendo culture, sapori e modi di cucinare di ogni parte del mondo. 


Al suo rientro dopo un breve periodo di pausa, decide di tornare alla sua antica passione e comincia a lavorare saltuariamente con Cristian Magri a Il Vicolo di Corsico, che acquisisce alla fine
del 2007. Lo spazio però gli è stretto ed ecco che lo scorso anno coglie l’occasione di aprire Il Vicolo nel più ampio spazio dell’ex Stazione della Posta di Corsico.



Il Vicolo offre anche…


La corte de Il Vicolo, dove è anche possibile mangiare nella bella stagione, comprende anche, al piano superiore, il Bogart, nuovo locale che omaggia il grande attore interprete di
Casablanca, amato dallo chef, dedicato a feste private, compleanni, drink e dopocena (ma anche con possibilità di piatti veloci e più semplici provenienti dalla cucina de Il Vicolo)
tra esibizioni di piano (uno Steiner mezzacoda bianco avorio, un piccolo palco per performance e una consolle per dj utilizzabile per ogni tipo di serata. 


Per le aziende è disponibile anche un’ampia sala multimediale da circa 100 posti per meeting, congressi e presentazioni, completamente allestita e dotata di: videoproiettore, schermo,
matrice audio a 9 ingressi, microfoni fissi e gelati, microfoni a spilla, lavagna a fogli mobili, collegamento Wi-Fi.



Il Vicolo è in via Vittorio Emanuele 27 a Corsico (MI), sul Naviglio Grande.
Tel. 333.2538399 – 02.45103337
ilvicolo@ilvicoloristorante.it
www.ilvicoloristorante.it (sito web in fase di allestimento)



Informazioni tecniche:


80 posti a sedere (ma la sera si accettano circa 40 prenotazioni)
Chiusura: sabato a pranzo, domenica sera e lunedì (salvo richieste particolari)
Accesso disabili
Carte di credito : tutte tranne Diners
Prezzo 65€, bevande escluse
Chiusura della cucina alle 24 circa
Pranzo dalle 12 alle 15



Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento