Rischio clinico in Sanità: aggiudicati i servizi assicurativi 2008-2010 in Piemonte

Torino – A parità di condizioni, nel triennio 2008-2010 la Regione risparmierà circa 36 milioni di euro nella gestione delle assicurazioni contro il rischio clinico delle
aziende sanitarie piemontesi, è questo l’esito della procedura di gara per l’aggiudicazione dei servizi di copertura dei sinistri in sanità – condotta per conto
dell’amministrazione regionale dagli uffici dell’ospedale Molinette di Torino e conclusasi nelle scorse settimane – che questa mattina è stato illustrato ai manager delle aziende
sanitarie dal direttore dell’Assessorato alla tutela della salute e sanità, Vittorio Demicheli.

«Prima del 2004 – ha spiegato Demicheli – le aziende sanitarie spendevano complessivamente per premi di polizza circa 55 milioni l’anno. Nel triennio 2005-2007, in seguito alla
centralizzazione della gara da parte della Regione, si era riusciti a scendere a 20 milioni. Ora, grazie a un ulteriore perfezionamento del capitolato, che ha consentito l’abbassamento della
base d’asta prevista a 15 milioni di euro, siamo arrivati a un affidamento che ci costerà 8 milioni di euro l’anno. Un risultato importante, grazie al quale si libereranno risorse che
destineremo all’incremento degli stanziamenti per gli anziani non autosufficienti».
Due le tipologie di servizi assicurativi aggiudicati. Da un lato, la copertura contro i rischi di responsabilità civile di coloro che lavorano nel Servizio sanitario pubblico verso terzi
e operatori per il triennio 2008-2010, suddivisi in due lotti:

1. «Polizza Primary», per i sinistri di valore superiore ai 500 mila euro, aggiudicato alla FARO SpA, di Genova (coassicuratrice al 50% LLOYD’S Brit Rappresentanza Generale per
l’Italia di Milano), con premio di 7.311.442,48 euro (base d’asta 13,5 milioni di euro);
2. «Polizza Excess» (eventi catastrofali) aggiudicato a Zurich Insurance Company SA, Rappresentanza Generale per l’Italia di Milano, con premio di 653.900 euro (base d’asta 1,5
milioni di euro).

Dall’altro, la gestione della liquidazione dei sinistri per l’anno 2008, assegnata alla Vaiano srl di Torino, che ha offerto il servizio al costo unitario di 97,80 euro (oneri fiscali esclusi
per sinistro gestito).
Per quanto riguarda invece gli eventi con danno di piccola o media entità, cioè da 1.500 a 500.000 mila, la copertura assicurativa degli operatori sanitari continuerà ad
essere garantita da un apposito fondo regionale, che ammonta a 20 milioni di euro l’anno.
«Contestualmente alla definizione del sistema di risarcimento – ha concluso Demicheli – in questi mesi l’Assessorato ha però lavorato anche a un progetto più complessivo di
gestione del rischio clinico, che punta soprattutto sulla sorveglianza e sulla prevenzione degli incidenti. A breve, quindi, entreranno in vigore delle linee guida, che prevedono, tra le altre
cose, anche l’attivazione in ciascuna azienda sanitaria di un’unità multiprofessionale, incaricata di sovrintendere all’adozione di tutte le misure atte a rendere il sistema sempre
più sicuro».

Leggi Anche
Scrivi un commento