Riparare i nervi grazie alle cellule del grasso

Nuovi nervi generati dalle cellule staminali prese dal grasso umano potrebbero essere disponibili entro il 2011, l’annuncio, pubblicato su Experimental Neurology, arriva
dall’Università di Manchester, da un gruppo di ricerca coordinato da Paul Kingham di cui fa parte anche l’italiano Giorgio Terenghi, direttore del Centro di Rigenerazione tissutale
dell’ateneo britannico.

Grazie alle cellule staminali potrebbero essere riparati i nervi periferici danneggiati a seguito di incidenti o di operazioni chirurgiche. Gli scienziati di Manchester sono certi di potere
replicare gli esperimenti condotti finora sui topi anche sugli esseri umani. In particolare Kingham e colleghi sono certi di poter collocare il tessuto del nuovo nervo in un tubo di plastica
biodegradabile, il quale può essere utilizzato per ricongiungere le due estremità danneggiate. Secondo Kingham “il trattamento potrebbe essere applicato sugli esseri umani
nell’arco dei prossimi quattro-cinque anni, considerando che i test sul tubo biodegradabile sono già stati avviati”. “Si tratta – gli fa eco Terenghi – di uno sviluppo molto interessante
che potrebbe incrementare le possibilità di vita di migliaia di pazienti ogni anno”.

Leggi Anche
Scrivi un commento