RIMI 2007

Roma – Quattro giorni per comprare, vendere, affittare, per capire il valore del proprio immobile, i mutui e gli investimenti più vantaggiosi, l’urbanistica della Roma che
verrà; il 29 novembre prossimo partirà la decima edizione del Rimi, la Rassegna Italiana del Mercato Immobiliare, aperta al pubblico e agli operatori.

Il Rimi 2007, un’iniziativa della Camera di Commercio di Roma organizzata dalla Borsa Immobiliare di Roma, Azienda Speciale dell’Istituzione capitolina, proporrà soluzioni a disposizione
di chi è alla ricerca di immobili: case, uffici, negozi, stabilimenti e terreni saranno in vetrina nei padiglioni della Nuova Fiera di Roma che ospiterà per l’occasione 100
espositori e delegazioni di costruttori ed investitori provenienti dall’Africa e dagli Stati Uniti.
L’incontro con le agenzie immobiliari e i costruttori faciliterà tutti coloro in cerca di offerte immobiliari. Sarà inoltre possibile per i visitatori della manifestazione avere
stime gratuite (solo nei giorni del Rimi e senza sopralluogo) da parte degli esperti della Borsa Immobiliare di Roma. Basta presentarsi al padiglione 12, stand 63, muniti di qualche
documentazione idonea tipo atto di proprietà, misura, planimetrie o altro disponibile. Non solo. Nel corso dell’evento le maggiori banche offriranno notizie sui mutui più
convenienti anche in relazione alle agevolazioni e convenzioni legate alla dismissione del patrimonio immobiliare pubblico; saranno presentati piani di investimento in project financing e
opportunità di business per imprenditori nazionali ed esteri; editoria e media per informazioni sul mercato, tendenze e novità fiscali sul mondo immobiliare.

Il Rimi, principale appuntamento nazionale del settore, sarà inoltre momento di incontro e di dibattito per scambiarsi opinioni, ascoltare gli operatori, apprendere novità e
approfondire temi: sarà proposto ad operatori e visitatori un fitto programma di eventi organizzati da associazioni, enti, aziende e università.
Giovedì 29 novembre alle 10,30 nella Sala Blu, la Borsa Immobiliare di Roma presenterà la ricerca “Un’industria in movimento. Rapporto sulle tendenze e le prospettive del mercato
immobiliare”, uno studio elaborato dall’Eurispes sull’andamento del mercato immobiliare a livello internazionale e italiano con un focus sulla situazione nella Capitale.
Per quanto riguarda nello specifico la realtà italiana, all’interno della ricerca viene presentata l’analisi dei prezzi, della domanda e dell’offerta sul nostro mercato. È stato
possibile tracciare una mappatura delle dinamiche del settore sul territorio e segnalare gli andamenti per il 2008 attraverso lo studio dei dati disponibili su dodici grandi aree urbane e
un’analisi aggregata delle città intermedie.
Nel complesso, per il 2007, si delinea una sostanziale tenuta dei prezzi con incrementi mai superiori allo 0,7-0,9% e aree di flessione (da -0,5 a -1,5%) circostanziate alle zone dove la
speculazione aveva gonfiato i valori ben oltre il potenziale reale. Le stime previsionali realizzate dall’Eurispes per il 2008 indicano un valore dei prezzi, a livello nazionale, che dovrebbe
attestarsi su base annua in lieve flessione quantificabile da uno a tre punti percentuali.
Nel Rapporto dell’Eurispes viene poi dedicato ampio spazio all’analisi e alle prospettive del mercato immobiliare di Roma che è stato monitorato per zone e quartieri in base alla
rigorosa segmentazione del Borsino immobiliare di Roma.

Il valore del patrimonio immobiliare della provincia di Roma è stimato, per il 2007, in 677 miliardi di euro. Nella provincia di Roma il volume d’affari generato dell’industria
immobiliare è di poco superiore ai 19 miliardi di euro pari all’11% del totale nazionale. Il fatturato complessivo dell’industria immobiliare italiana supererà i 180 miliardi di
euro nel 2007 con un incremento del 5% rispetto al 2006. Nel periodo 1997-2006 è aumentato dell’85,4%.
Le informazioni disponibili per individuare le macrodinamiche del settore residenziale del mercato romano hanno nella serie storica dei prezzi un riferimento importante. L’analisi della
dinamica dei valori segnala che i prezzi richiesti potrebbero essersi stabilizzati per l’esaurirsi nel 2006 dell’effetto traino del ciclo immobiliare ascendente inaugurato nel 1997. Nel 2007 le
aree centrali di pregio (5.390 euro/mq) perdono lo -0,37% rispetto al 2006, le aree del centro più economiche restano stabili a 2.860 euro/mq, le aree semicentrali arretrano dello -0,96%
a 3.080 euro/mq, la periferia di pregio raggiunge i 3.300 euro/mq (-0,61%). Infine, la periferia economica presenta un valore medio di 1.300 euro/mq, con una lieve flessione (-0,76%) su base
annua.
Inoltre, al Rimi 2007, sarà possibile visitare un intero padiglione dedicato a Sistema Roma, in cui saranno illustrati, attraverso due touch screen, i Programmi di Recupero Urbano (ex
Art. 11). Si tratta della più grande opera di recupero delle periferie mai progettata in Italia realizzata grazie al Partenariato pubblico-privato per l’innovazione e la riqualificazione
del tessuto urbano della città. Sistema Roma è un’iniziativa congiunta del Campidoglio e della Camera di Commercio di Roma (attraverso l’Azienda Speciale AeT – Ambiente e
Territorio), per la promozione e valorizzazione permanente del sistema urbano e insediativo della Capitale.

Per maggiori informazioni sul Rimi 2007 è possibile telefonare allo 06-6796586 oppure visionare il sito internet www.rimi.roma.it
dove è pubblicato l’elenco completo degli espositori e dei convegni, tra cui segnaliamo quello che si terrà giovedì 29 novembre alle 14 (Sala Rossa), organizzato dalla
Camera di Commercio di Roma sul tema “Il mediatore on line. Operazione di trasparenza per il settore immobiliare”.

Leggi Anche
Scrivi un commento