Rifiuti, tensione e scontri a Pianura

Il Governo si assume tutte le proprie responsabilità riguardo a questa emergenza perché sta mettendo in gioco il paese», al termine di un’altra giornata difficile il premier
Romano Prodi interviene sulla situazione dei rifiuti nel napoletano.

«Dobbiamo affrontare il problema per sempre, ha detto Prodi, dobbiamo offrire una capacità di lavorazione dei rifiuti che sia superiore all’offerta che viene prodotta in Campania,
altrimenti non si normalizzerà mai la situazione» ha aggiunto il premier assicurando che il governo lavorerà nei prossimi giorni provvedendo intanto all’emergenza. Intanto
però non si vedono schiarite all’orizzonte. Oggi si sono verificati violenti scontri tra le forze dell’ordine e i manifestanti che nel pomeriggio hanno anche assaltato due ambulanze.
Rimangono i blocchi stradali, isolato il comune di Quarto che confina con il quartiere di Pianura. Ripresa la circolazione ferroviaria sulla Roma Napoli mentre in tutta la zona proseguono i
roghi. Intanto il Ministro delle infrastrutture Di Pietro facendo eco all’opposizione, chiede le dimissioni del governatore Bassolino e annuncia che l’Italia dei Valori mette ini discussione la
partecipazione alla coalizione che governa la regione.

Leggi Anche
Scrivi un commento