Rifiuti Campania: da AN assistenza legale gratuita contro tarsu

Il Gruppo regionale di Alleanza nazionale, d’intesa con il coordinamento regionale e con le Federazioni provinciali del partito, fornirà a tutti i cittadini interessati assistenza legale
gratuita per presentare ricorsi amministrativi contro il pagamento della Tarsu, a presentare l’iniziativa, stamani, il Gruppo Regionale di Alleanza Nazionale, con il capogruppo Enzo Rivellini,
il rappresentante dell’opposizione Francesco D’Ercole, il vice presidente del Consiglio Regionale della Campania, Salvatore Ronghi, e i consiglieri regionali Mario Ascierto Della Ratta, Pietro
Diodato, Salvatore Gagliano e Angelo Polverino.

«Non è giusto continuare a pretendere dai cittadini che paghino per un servizio che non viene effettuato – ha spiegato Rivellini – infatti la Tarsu è un servizio-beffa. Per
questo motivo, Alleanza Nazionale offrirà assistenza legale gratuita per presentare ricorsi amministrativi e ottenere il riconoscimento di un indennizzo per il mancato espletamento del
servizio di raccolta dei rifiuti, per non parlare del disastro ambientale con il quale i campani sono costretti a convivere».
«E’ evidente che le risorse derivanti dalla Tarsu vengono destinate ad altri scopi – ha aggiunto il capo dell’opposizione Francesco D’Ercole – in questo modo i cittadini vengono beffati
tre volte, pagando per un servizio che non ottengono, dovendo sopportare i danni immani dell’emergenza rifiuti e la distrazione di questi fondi chissà per quale scopo». «Con
questa iniziativa – ha proseguito D’Ercole – Alleanza Nazionale vuole fornire ai cittadini uno strumento immediato e concreto per avere il risarcimento rispetto ad un servizio evidentemente non
reso. Per quanto riguarda le responsabilità politiche, ribadiamo che il presidente della Regione Bassolino deve dimettersi e consentire di andare a nuove elezioni, mentre auspichiamo che
la magistratura faccia chiarezza sulle responsabilità penali’.

Dello stesso avviso il vice presidente dell’assemblea legislativa campana, Salvatore Ronghi, che si e’ soffermato anche sulle proteste dei cittadini e sugli incidenti che si stanno verificando
con le forze dell’ordine: ‘e’ in atto una vera e propria rottura tra le Istituzioni e la gente – ha detto l’esponente di Alleanza Nazionale – ciò e’ dovuto alla mancanza di fiducia dei
cittadini nei confronti delle Istituzioni a causa di un presidente di Regione, principale responsabile del disastro rifiuti, che, nonostante ciò, resta al suo posto e di un Consiglio
regionale divenuto, ormai, un ectoplasma’. Per Ronghi, infatti, ‘prima di chiedere un atto di responsabilità ai cittadini della Campania, deve essere Bassolino a dare un segno di
responsabilità attraverso le sue dimissioni e il conseguente scioglimento del Consiglio regionale’.

A questo proposito, Ronghi ha ribadito che ‘Alleanza Nazionale metterà in campo ogni iniziativa affinché emerga con evidenza che questo Consiglio regionale non e’ più nelle
condizioni di licenziare alcun provvedimento perché ha terminato il suo percorso’ e ha auspicato ‘che la Procura della Repubblica compia gli atti di giustizia penale facendo emergere
tutte le responsabilità relative al disastro rifiuti’.

Leggi Anche
Scrivi un commento