Regione che vai, street food che trovi!

Regione che vai, street food che trovi!

In Italia il fenomeno legato al cosiddetto ‘street  food’, cibo preparato e consumato in strada, si è diffuso a macchia d’olio.

Nel Bel Paese la percentuale di popolazione che consuma cibo di strada è in costante aumento; attualmente si aggira intorno al 75%.

A livello mondiale, secondo una statistica dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura, circa 2,5 miliardi di persone scelgono di alimentarsi con il cibo di strada.

Per le sue peculiarità il settore dello street food non conosce periodi di crisi e non è per nulla legato a trend passeggeri; sta prendendo sempre più piede anche in contesti culturali come ad esempio fiere, sagre, festival ed eventi dedicati.

La carta vincente di stand, furgoncini e chioschetti adibiti alla ristorazione è quella di coniugare convenienza, genuinità e tradizione culinaria.

Cavalcando l’onda di un tale successo, l’offerta relativa allo street food negli ultimi anni è stata rivisitata e notevolmente ampliata; Tag 24 propone un’interessante e curiosa infografica che ci conduce in un tour culinario lungo tutto lo stivale alla scoperta delle specialità e dei prodotti tipici che rappresentano la tradizione della cucina italiana.

Dalla pizza alla farinata passando per gli arancini, le seadas e le ferratelle, l’infografica mostra lo street food più popolare di ogni regione e le ricette dei piatti più cercati mensilmente sul motore di ricerca Google.

Al primo posto non poteva che posizionarsi la pizza seguita a ruota dalla piadina romagnola e dalla focaccia genovese.

Ma quali sono i motivi di tale boom?

Il primo è legato all’aspetto economico; il costo dello street food, accessibile a chiunque, attira una grande quantità di persone, soprattutto in periodi di crisi.

Un sondaggio condotto dal Gambero Rosso rivela che il 40% dei consumatori sceglie lo street food perchè molto più conveniente di un pasto consumato in un ristorante dove, a causa degli elevati costi di gestione, i prezzi risultano più alti.

Altro motivo che ha favorito il dilagare di tale tendenza è la rapidità con la quale solitamente viene preparato e consumato.

In una società caratterizzata da ritmi sempre più frenetici lo street food è l’alleato ideale, soprattutto di studenti e lavoratori che spesso hanno a disposizione per la pausa pranzo soltanto una manciata di minuti.

La praticità e la genuinità dello street food sono particolarmente apprezzate anche dai turisti i quali hanno la possibilità di gustare le succulente tipicità locali in maniera originale ed economica.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento