Pubblicato il volume “Ortaggi, fragole e piccoli frutti. Coltivazione sostenibile in Piemonte”

Pubblicato il volume “Ortaggi, fragole e piccoli frutti. Coltivazione sostenibile in Piemonte”

Il CReSO pubblica per la prima volta il volume “Ortaggi, fragole e piccoli frutti. Coltivazione sostenibile in Piemonte”. Sulla falsariga dell’ormai tradizionale manuale dedicato a frutta fresca e nocciolo, il volume vuole essere uno strumento pratico a disposizione di tecnici e orticoltori.

Volume “Ortaggi, fragole e piccoli frutti. Coltivazione sostenibile in Piemonte”

Volume “Ortaggi, fragole e piccoli frutti. Coltivazione sostenibile in Piemonte”

Non si tratta dunque di un semplice riassunto dell’attività di ricerca, ma di un compendio degli output della ricerca tradotti in indicazioni applicative puntuali e mirate. Le attività di ricerca e sperimentazione si svolgono presso il Centro sperimentale per l’orticoltura di Boves (Cn) e coinvolgono tutti gli attori della filiera che operano sul territorio: “Per le nostre attività di ricerca applicata ci avvaliamo della collaborazione scientifica del Servizio fitosanitario regionale, del DISAFA dell’Università di Torino, del CRA-ORL e del CNR – Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante. Le prove sperimentali sono condotte presso il nostro centro di Boves (CN) e vengono svolte in piena collaborazione con i diversi attori della filiera, che ci consentono di mettere a punto un sistema efficace di sperimentazione estesa.” – afferma il responsabile del Centro sperimentale per l’orticoltura Cristiano Carli. I tecnici di base delle organizzazioni professionali e di filiera, nonché i Soci e partner alessandrini (CADIR-LAB e ASPROPAT) partecipano dunque attivamente all’attività di ricerca del CReSO.

Consultando i due capitoli in cui è strutturato il volume è possibile trovare informazioni dettagliate e aggiornate relative alla difesa integrata e alle pratiche colturali eco sostenibili. Il primo è dedicato ai disciplinari di produzione 2014 per le diverse specie di ortaggi coltivati in Piemonte, oltre che di fragola e frutti di bosco. Il secondo è articolato in una serie di focus tematici: la difesa contro il moscerino dei piccoli frutti (Drosophila suzukii), l’uso dei limitatori naturali per il contenimento degli insetti nocivi, l’impiego dei bombi per l’impollinazione, le virosi del peperone e pomodoro, il virus del mirtillo, oltre che i suggerimenti per la gestione colturale di lampone e mirtillo.

“Riteniamo importante mettere a disposizione degli operatori un nuovo strumento di supporto alla loro attività, ricco di informazioni ma al contempo di semplice consultazione. Il volume è distribuito gratuitamente presso il nostro Centro sperimentale orticolo (via Albertasse, 16 – 12012 Boves, CN), oltre che consultabile e scaricabile on line all’indirizzo www.cresoricerca.it.”, conclude il dr Carli.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento