Pubblica Amministrazione: diminuite nel mese di marzo le assenze per malattia dei dipendenti

Pubblica Amministrazione: diminuite nel mese di marzo le assenze per malattia dei dipendenti

Proseguito anche nel mese di marzo il calo nel numero di assenze per malattia dei dipendenti pubblici.
Secondo gli ultimi dati resi noti dal Ministero per l’Innovazione, sfiora il 75% la riduzione riscontrata nell’Istituto Nazionale di Oceanografia, il 71% nell’Istituto Nazionale di Ricerca per
gli Alimenti e la Nutrizione, il 67% nell’Istituto Nazionale di Geofisica e il 56% all’Agenzia Spaziale Italiana. Anche gli Enti previdenziali rientrano in questa classifica virtuosa, con un
calo, rispetto a marzo dell’anno precedente, del 38,6% all’INPDAP, del 53% all’INPS, del 40,5% all’INAIL, del 41,3% all’ENPALS, del 21% all’IPOST e del 10% all’ENAM. Tra i dati dei Ministeri
spiccano quelli del Ministero delle Infrastrutture (-50%), delle Politiche Agricole (-31%), degli Affari Esteri e dello Sviluppo Economico (-29%), dell’Istruzione (-28,3%). Nella scuola, per il
personale docente si e’ registrato un calo di assenze pari al 13,3% mentre per il personale ATA h stato del 27,1%. Per quanto riguarda le assenze per malattia superiori a 10 giorni si e’
registrato un calo del 7,4% per gli insegnanti e del 9,5% per il personale ATA. Le Regioni in cui a marzo si sono verificate le diminuzioni piu’ sensibili sono la Liguria con il 68%, il Molise
con il 61%, il Lazio con 55% e le Marche con il 53%. E infine tra le ASL vengono in rilievo quelle di Foggia (-72,5%).
  Rieti e Montalbano Ionico (-59%), Lanciano – Vasto (-52%) e Padova (-50%). Come sottolinea il Ministero per l’Innovazione, i dati in generale relativi al mese di marzo confermano che le
piu’ rilevanti riduzioni sono riferibili agli Enti di previdenza (49,1%) e alle altre Amministrazioni centrali (40,3%). Anche per quanto riguarda le assenze per malattie superiori a 10 giorni, le
riduzioni piu’ significative sono quelle degli Enti di previdenza (- 47,7%) e delle altre amministrazioni centrali (-52,2).

Leggi Anche
Scrivi un commento