Prosecco, il vino dei campioni

Prosecco, il vino dei campioni

Momento felice per le bollicine di Conegliano e Valdobbiadene. Fresco di Docg e con una vendemmia eccezionale ormai in fase conclusiva, il Prosecco continua a mietere successi e a conquistare
nuovi amici. Tra questi anche gli sportivi, come dimostra la festa che si è tenuta presso l’Azienda Bortolomiol, una delle più quotate e storiche del territorio, e che ha visto
molti tappi saltare per celebrare il quarantesimo compleanno di una delle leggende dello sport italiano.

Jury Chechi, universalmente noto come il Signore degli Anelli, ha infatti deciso di festeggiare l’importante avvenimento in questo meraviglioso angolo di Veneto. E lo ha fatto in compagnia di un
gruppo di amici che non
sfigurerebbe su una copertina di Sport Illustrated.

Da Debora Compagnoni, regina dello sci mondiale, al plurimedagliato Antonio Rossi, canoista senza rivali; da Rossano Galtarossa, 4 medaglie olimpiche nel canottaggio, ad Andrea Facchin, anche lui
canoista e medagliato a Pechino.

“In effetti c’erano più medaglie che bollicine – scherza Luisa Bortolomiol, responsabile marketing della maison –
per noi è stato un onore ospitare tanti fuoriclasse a conferma del forte legame che esiste da sempre tra la nostra azienda e il mondo dello sport”.

E di vera festa si è trattato, con Chechi che si è distinto anche come sciabolatore, stappando con un colpo ben
assestato una preziosa Jeroboan che ha poi diviso con i suoi ospiti, tra i quali spiccavano anche Larissa Nieverov, Giulia Pignolo ed Elisabetta Marin in rappresentanza del Team Stelle Olimpiche,
un gruppo di atlete appunto olimpiche che promuove, attraverso la vela e le regate, i valori e i principi dello sport.

La torta? Ovviamente all’uva, in tono con una serata in cui il blend tra sport e vino è risultato particolarmente
felice.

“Ma è stata l’occasione di festeggiare, oltre Jury, anche l’ottenimento della Docg e i 60 anni della nostra Cantina
– puntualizza Elvira Bortolomiol, responsabile comunicazione e vicepresidente – e soprattutto di brindare a una vendemmia che si annuncia a 5 stelle e che certamente ribadirà il ruolo
sempre più importante che il Prosecco sta assumendo sia sul mercato interno che in un ambito internazionale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento