Prestigiacomo: «infondato l'allarme per la centrale di KRSKO»

Lussemburgo – «Abbiamo appreso con piacere dal ministro dell’ambiente sloveno che l’allarme per il guasto avvenuto alla centrale nucleare slovena di Krsko era infondato – lo ha
affermato Stefania Prestigiacomo, ministro dell’Ambiente, nel corso del Consiglio dei ministri dell’Ambiente Ue in corso a Lussemburgo.

In questa occasione abbiamo peraltro avuto la possibilità di verificare l’efficacia dei sistemi di allarme e di informazione che sono stabiliti come forma di tutela
internazionale».

«Questo ‘mancato caso’ – ha continuato la Prestigiacomo – non può in alcun modo autorizzare valutazioni e conclusioni in merito alle scelte annunciate dal governo italiano. E’ da
irresponsabili alimentare paure ingiustificate e prive di fondamento. Il governo ha fatto una scelta di politica energetica di lungo termine per attenuare la dipendenza dell’Italia dai
combustibili fossili, responsabili anche dell’effetto serra. E comunque in Europa sono attivi 141 impianti nucleari, una ventina dei quali vicino ai nostri confini. Peraltro la centrale slovena
è di seconda generazione, quelle che potranno realizzarsi in Italia sono di terza generazione, come quelle in costruzione in Finlandia«

«Ovviamente – ha concluso il ministro – il nucleare non è la soluzione a tutti i nostri problemi energetici, ma gli impegni sempre più stringenti per la riduzione delle
emissioni la rendono una scelta necessaria. Ciò non toglie che dobbiamo fare tutti gli sforzi per potenziare le fonti alternative».

Leggi Anche
Scrivi un commento