Presentata alle Poste la legge sui servizi nei piccoli comuni

Firenze – L’assessore regionale alle riforme istituzionali Agostino Fragai ha presentato stamattina a Poste Italiane le linee guida della proposta di legge sui servizi pubblici per i
piccoli comuni, una legge che per il solo 2007 dispone già di 300mila euro, utile a sostenere e migliorare i servizi, tra questi i servizi postali, che si rivolgono ai cittadini dei
comuni disagiati.

«La legge è ora in Consiglio regionale in attesa di approvazione», ha commentato al termine Agostino Fragai, «credo però sia doveroso definire già da
subito un protocollo di intesa tra Regione Toscana, Poste ed Enti Locali utile a semplificare le relazioni tra questi soggetti e a perseguire l’obiettivo di monitorare e facilitare
l’applicazione della legge. Una collaborazione necessaria anche al fine di promuovere sperimentazioni innovative nell’erogazione dei servizi per i cittadini; penso ad esempio – ha concluso
Fragai – alla creazione di uffici e locali polifunzionali in cui organizzare la presenza di servizi di prossimità per i cittadini».
Al termine dell’incontro, in cui è emerso un apprezzamento da parte dei rappresentanti istituzionali per il lavoro portato avanti dalla Regione Toscana, Poste Italiane ha sottolineato
come la proposta di legge costituisca un passo in avanti verso una più stretta collaborazione tra Poste Italiane e Amministrazioni Locali, tendendo a migliorare la qualità e la
varietà dell’offerta di servizi ai cittadini e valorizzando il ruolo di Poste quale facilitatore del rapporto tra questi e la Pubblica Amministrazione.
All’incontro erano presenti, oltre all’assessore e ai rappresentanti di Anci, Uncem, Upi, oltrechè della Regione Toscana, Armando Candido, public affairs e relazioni con le
amministrazioni locali di Poste spa; Valdemaro Nutini, operational support al country manager: Alessandro Quintin, top account manager commerciale business e pubblica amministrazione; Maria
Teresa Lilliu, country manager per la Toscana e l’Umbria; Alessandro Galassi, responsabile ufficio di comunicazione territoriale.

Cristiano Lucchi

Leggi Anche
Scrivi un commento