Premi Impresa Europea 2007 (2° edizione)

Roma, 12 Dicembre 2007 – Il Premio, istituito nel 2005 dalla Commissione europea, DG Imprese, ha la finalità di premiare iniziative di natura pubblica o joint ventures
pubblico-private che promuovono l’imprenditorialità, nell’ottica della crescita e della competitività delle PMI, valorizzando progetti innovativi e originali, dall’ampia platea
relazione, espressi in «buone pratiche» trasferibili nel paese e all’estero.

Apposita Giuria nazionale, presieduta dal dott. Amedeo Lavorato e composta dal dr. Lapalorcia, dalla. dr.ssa Giacosa (Punto di Contatto Nazionale), dr.ssa Ghia del MSE e dr. Tripaldi del
sistema camerale, aveva il compito di individuare, tra le 8 candidature presentate, due candidature nazionali da sottoporre agli Uffici della Commissione, per concorrere al Premio Europeo. Gli
8 candidati erano equamente distribuiti tra le diverse categorie del Premio, e cioè a) Premio Imprenditorialità Pionieristica; b) Premio al sostegno dell’impresa; c) Premio
Snellimento amministrativo; d) Premio Investire nelle persone; e) Premio Imprenditorialità responsabile.
Tra tutte le ottime candidature pervenute, prova concreta della ricchezza delle iniziative che enti pubblici, associazioni di categoria e imprese hanno attivato negli ultimi anni a sostegno
della imprenditorialità minore, la Giuria ha individuato le due candidature che hanno rappresentato l’Italia in Commissione:

1) «Fabrica Ethica» della Regione Toscana / Assessorato alle Attività produttive (www.fabricaethica.it ) con il compito di promuovere la responsabilità sociale nelle
imprese, con azioni volte a consolidare uno sviluppo di qualità, capace di coniugare gli elementi tradizionali della crescita economica con elementi di coesione e inclusione sociale, con
una Legge regionale dedicata, 177 aziende toscane certificate con lo standard internazionale SA8000 e contributi di 3 milioni di euro che hanno attivato investimenti per quasi 7 milioni di
euro.

2) «Imprenderò» della Regione Friuli Venezia Giulia (www.imprendero.it ) con il compito di sviluppare e diffondere la cultura imprenditoriale nella scuola e nell’intera
società regionale, come pratica educativa e formativa per le giovani generazioni, risorsa di crescita e di sviluppo per le aziende, modello di innovazione nell’approccio al lavoro
indipendente. Nel corso della cerimonia di Premiazione che si è svolta a Porto il 6 dicembre scorso la candidatura italiana- progetto denominato «Fabrica Ethica» (
www.fabricaethica.it ) ha ricevuto il 1° premio nella Categoria «Responsabile Enterprise Awards».

Leggi Anche
Scrivi un commento