FREE REAL TIME DAILY NEWS

“Pesto patrimonio dell’umanità” la Liguria scende in campo con l’UNESCO

“Pesto patrimonio dell’umanità” la Liguria scende in campo con l’UNESCO

By

Il pesto patrimonio UNESCO. In Liguria va in scena la “settimana del pesto”: una serie di eventi per favorire la nomina della salsa verde a patrimonio dell’umanità.

L’iniziativa, nata grazie a Regione, Comune di Genova ed associazione Palatifini punta a tutelare non tanto la ricetta, quanto l’attività. Come nel caso della pizza napoletana, per un ligure il pesto non è solo una ricetta, ma un insieme di tradizioni, un processo fatto di legami con la terra, idee e sapori.

Per questo, i suoi difensori hanno già iniziato la procedura richiesta, che prevede la presentazione della domanda al comitato UNESCO italiano, e chiedono il supporto dei cittadini. Per questo, da sabato, sarà possibile firmare i moduli di sostegno, a Genova e nei 90 Comuni che sostengono l’iniziativa. Ma tutta la Regione è pronta a dare il suo sostegno.

L’Acquario di Genova ha battezzato un cucciolo di foca, nato da poco, con il nome di Pesto.

L’areoporto della città ha organizzato foto e interviste per i passeggeri.

Commercianti, ristoratori ed albergatori hanno offerto vetrine e spazi dei locali.

Protagonisti del mondo dello spettacolo hanno dato la propria disponibilità ad essere “pestimonial”.

Tutti i sostenitori del pesto sono invitati a manifestare il proprio appoggio sui social, con l’hashtag #orgogliopesto.

Cuore della settimana sarà poi la pestata collettiva prevista per sabato in piazza De Ferrari. Una sorta di flash mob del gusto, con i partecipanti muniti di mortaio ma che potranno usufruire degli ingredienti messi a disposizione dalla Regione. Lo stesso giorno, il Salone del Maggior Consiglio (Palazzo Ducale, Genova) ospiterà la finale della settima edizione del campionato mondiale di pesto genovese al mortaio. 100 concorrenti selezionati in tutta Italia – 50 liguri, 25 italiani e 25 dall’estero – si sfideranno per aggiudicarsi il titolo. Chiusura poi con il “pesto party” serale.

Matteo Clerici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: