Pesticidi nel piatto: In aumento i pesticidi nei cibi che consumiamo

Pesticidi nel piatto: In aumento i pesticidi nei cibi che consumiamo

Aumentano i prodotti contaminati da uno o più residui di pesticidi (da 27,5 a 32,7%), e nei prodotti derivati come miele, pane, vino, appaiono per la prima volta irregolarità nel
2,7% dei campioni.

E solo il 50% della frutta risulta incontaminata mentre, a 32 anni dalla sua messa al bando, ricompaiono tracce di Ddt in un campione di insalata analizzato in Friuli.

E’ il quadro fornito oggi dal rapporto annuale ‘Pesticidi nel piatto’ presentato da Legambiente, insieme al Movimento Difesa del Cittadino (Mdc) e all’Unione nazionale associazioni apicoltori
italiani (Unaapi), su 8560 (-204) campioni.  

“Nonostante gli sforzi tesi a una riduzione dell’uso della chimica di sintesi in agricoltura, anche quest’anno – ha commentato il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – la
quantità di residui di pesticidi rilevati nei campioni di ortofrutta e derivati risulta eccessivamente elevata”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento