Persone & Sapori, il biologico è in tavola

“Persone & Sapori” giunge al giro di boa, con la cena di mercoledì prossimo, 31 ottobre, la rassegna gastronomica dedicata al biologico, organizzata dalla Rete di Lilliput nodo di
Cremona, arriva a metà percorso.

La proposta, originale e gustosa, offre tutti i mercoledì la possibilità di prendere parte ad una cena, presso ristoranti cremonesi, in compagnia dei produttori biologici locali,
alla scoperta di una realtà – quella delle produzioni ‘bio’ – che rappresenta un grande valore per la nostra economia e la qualità della nostra vita.

Il ciclo di incontri gastronomici ha preso le mosse il 26 settembre e proseguirà fino al 12 dicembre, proponendo serate che coniugano l’incontro con agricoltori e trasformatori e il
piacere di gustare le loro “materie prime”, valorizzate dalla capacità creativa degli chefs. Tra una portata e l’altra i produttori hanno modo di presentarsi, raccontando il proprio
lavoro, la propria scelta del biologico. Rispondendo alle domande e curiosità dei commensali, gli imprenditori agricoli spiegano come nascono, come vengono coltivati, poi trasformati e
commercializzati, i prelibati frutti del loro lavoro.
“Le prime cinque cene hanno registrato una buona presenza di persone già orientate a scelte alimentari tendenti al biologico locale, ma non sono mancati nuovi commensali, attratti
dall’originalità dell’iniziativa – spiega Guido Vaudetto, Rete di Lilliput -. Non sempre si riesce a dedicare tempo ed ascolto a chi produce il cibo, per conoscerne i problemi e le
soddisfazioni, per dare un volto al cibo che mangiamo. Nella rilassante atmosfera di una cena conviviale questo diventa possibile ed è anche possibile gustare in contemporanea i prodotti
raccontati. E gli chefs finora incontrati hanno saputo rendere al meglio il tema/prodotto di volta in volta assegnato”.

Dalla cheese cake con ricotta di capra e velo di marmellata di rosa canina ai tortelli al ripieno di mirtilli con ragout di patate alle erbe, dalle frittelle di ricotta e nocciole alle
lasagnette di zucca e provolone o al farrotto con ceci, vari e gustosissimi sono stati i cibi serviti in tavola. Mercoledì prossimo, alle ore 20.15 presso il ristorante “Pancapanna” di
Antonella ed Enrico a
Trigolo, si aprirà il sesto appuntamento, con la presenza di Alessandra Lupo dell’azienda agricola “Il Cascinetto” di Salvirola, dove si allevano struzzi. Il menu propone frittata con
uova di struzzo, salumi di struzzo, crostini con paté di struzzo, gnocchetti di patate con ragù di struzzo e mirtilli, roast-beef di struzzo con verdure di stagione, frutti di
bosco con crema allo yogurt (acqua San Rubinetto; vino Cabernet Montalbano Bio, caffé equo e solidale).
Con grande convinzione, accogliendo l’invito della Rete di Lilliput, Coldiretti Cremona ha offerto la sua collaborazione all’iniziativa, che ha tra i partner anche la Cooperativa Sociale
Nonsolonoi, Slow Food, Agenda 21, Aiab, Cisvol, con il patrocino di Comune e Provincia di Cremona e la sponsorizzazione della Banca Popolare Etica. “Ci siamo impegnati, attraverso i nostri
canali d’informazione, a rendere noti appuntamenti e proposte di questo appetitoso viaggio nell’alimentazione sana e tipica – evidenzia il direttore Assuero Zampini -. Da sempre siamo in prima
linea nella tutela e valorizzazione del biologico, che consideriamo un grande patrimonio per la nostra agricoltura e per l’economia italiana. Bastino alcuni dati: con oltre un milione di ettari
coltivati e 50.000 aziende, l’Italia è leader in Europa nella produzione di biologico che è cresciuta anche nei consumi, raggiungendo un fatturato record di 2,5 miliardi di euro.
Nel nostro Paese operano 839 bioagriturismi, 1324 aziende con vendita diretta, 193 mercatini bio, 658 mense scolastiche bio, 1094 negozi specializzati e 293 ristoranti. Uno straordinario
patrimonio, che vogliamo far conoscere ed apprezzare, sempre più e sempre meglio”.

Per consultare il programma con le tappe del percorso ‘Persone & Sapori’ e per ogni altra informazione in merito: http://www.retelilliput.org/cremona (tel. 0372.434619).

Leggi Anche
Scrivi un commento