Pendolari Terni, Antoniella scrive a Regione e Trenitalia

Terni, 30 Novembre 2007 – “Subito un tavolo negoziale con Trenitalia per affrontare i problemi relativi al taglio delle corse e alla questione dei pendolari”. Lo ha chiesto stamattina
l’Assessore provinciale ai Trasporti, Giampaolo Antoniella, inviando una lettera ufficiale all’Assessore regionale al ramo, Giuseppe Mascio, e al dirigente del servizio passeggeri di
Trenitalia, Giovanni Cassola.

“Spetta alla Regione – ha puntualizzato Antoniella – convocare il tavolo al quale, oltre a Trenitalia, devono partecipare tutte le istituzioni interessate e i comitati dei pendolari per trovare
una soluzione accettabile alle problematiche relative ai servizi ferroviari”. Nella lettera l’Assessore sollecita l’indizione del tavolo anche alla luce delle risultanze di una precedente
missiva inviata a Trenitalia. “A quella lettera di un mese fa dove si chiedevano chiarimenti – stigmatizza però Antoniella – non è seguita alcuna risposta, mentre vanno avanti le
operazioni della società riguardanti una riorganizzazione delle corse che creerà ulteriori disagi ai pendolari e ai viaggiatori sia in termini di orari che di sovraffollamento”.

Sciopero dei trasporti – dichiarazione aggiuntiva – Sullo sciopero nazionale dei trasporti indetto oggi dalle organizzazioni sindacali, l’Assessore Antoniella ha ritenuto di intervenire in
relazione alle questioni aperte sul trasporto pubblico locale con la seguente dichiarazione: “Lo sciopero nazionale del trasporto è l’occasione giusta per riproporre il tema della tutela
del Tpl ternano inserito nel più generale quadro regionale con l’attribuzione delle risorse necessarie e dei provvedimenti idonei a favorire l’utilizzazione del mezzo pubblico. Il
miglioramento della qualità dei servizi e della mobilità necessita di programmi seri, chiari e strutturati, ma anche di risorse aggiuntive sulle quali è più che mai
opportuno l’interessamento del governo nazionale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento