Packaging dell’Extra Vergine di oliva: Speciale OlioOfficina 2016

Packaging dell’Extra Vergine di oliva: Speciale OlioOfficina 2016

Packaging New Age dell’Extra Vergine di oliva a OlioOfficina di Luigi Caricato

Di ottimi oli extra vergine d’oliva gli scaffali dei negozi sono pieni. Anche perché la produzione del condimento principe è molto migliorata negli ultimi anni. Gastronomie, ristoranti, distribuzione organizzata di qualità, sono subissati di offerte di oli di ottima qualità, mettendo spesso in difficoltà gli addetti agli acquisti che si vedono costretti a rifiutare prodotti veramente validi.

olio del Vulture

olio del Vulture

Stabilito che anche nel settore olio sono stati compiuti passi in avanti sul fronte della qualità sensoriale, ora si cerca di stimolare l’ideazione di nuovi modi nel concepire il packaging, argomenta Luigi Caricato, ideatore di OlioOfficina, il festival dedicato all’olio di qualità. Da questa semplice constatazione, Caricato ha arricchito la sua manifestazione di un premio che ha chiamato “Le forme dell’olio”. Che  è un modo per stimolare le aziende ad essere innovative e ad investire anche nella bellezza e nella funzionalità delle forme del contenitore, non solo sulla qualità del contenuto.
Il concorso internazionale di packaging e innovazione “Le forme dell’olio” è arrivato alla terza edizione e secondo gli esperti è ormai capace di stimolare le aziende a un continuo miglioramento qualitativo anche dell’ “abbigliamento” del contenitore visto che avvolge quello che, a giusta ragione, viene anche indicato come “oro verde”, indirizzando così il consumatore verso acquisti che considerino, oltre la qualità della materia prima, anche il lato estetico e funzionale delle stesse confezioni.
C’è da dire che si vedono delle belle confezioni di olio extra vergine d’oliva, alcune  sono talmente belle da sortire l’effetto di oscurare la qualità del contenuto. E un salto ad Olio Officina per vedere le belle confezioni è consigliabile. Specialmente quando c’è stata la proclamazione e relativa premiazione della terza edizione del concorso internazionale “Le forme dell’olio”. Senza, però, l’assegnazione del premio innovazione perché la giuria non avrebbe trovato elementi di grande novità tra coloro che hanno partecipato al concorso; ma, complessivamente si è notata la qualità delle presentazioni e dell’abbigliaggio.

Olio Giulivo

Olio Giulivo

Questi i premi assegnati:

Categoria regalistica: 


1° posto a Olearia Fratelli De Cecco di Fara San Martino per la confezione dell’olio Giulivo;

al 2° posto Manfredi Barbera e figli di Palermo;

al 3° Le Ferre di Castellaneta;

al 4° Senorios De Relleu sl di Alicante;

al 5° la società agricola Federica Cerrati Ferrari di Lecce.

 

Categoria oli da scaffale e canale horeca:

Casa De Hualdo sl di Madrid;

2°   frantoio oleario D’Orazio di Conversano;

3°   Frantoio del Vulture di Venosa;

4°  Mia Italy di Monia Caneschi di Fontemonte di Spello;

5°  azienda agricola Antonino Centonze Case di Latomie di Castelvetrano.

Il premio speciale linea commerciale è stato assegnato a Domenico Manca di Alghero.
Per il bio, il fruttato e l’originale è stato assegnato un premio speciale all’olio Mia Italy di Monia Caneschi per l’originalità stilistica della confezione.

Una menzione speciale, inoltre, a un lavoro collettivo che ha visto la realizzazione di alcune oliere, frutto della collaborazione tra l’azienda agricola Sorelle Barnaba, l’associazione Educult del comune di Monopoli e l’azienda ceramistica Nuova Colì e quindi “menzione per il valore sociale ed educativo” all’azienda agricola delle Sorelle Barnaba di Monopoli.

Michele Pizzillo
Inviato Speciale a OlioOfficina 2016
per Newsfood.com

Contatti per eventuali servizi e interviste:
Clicca Qui

 

NOTE =====================================================

Abbigliaggio bottiglia e/o contenitore generico
Insieme degli ornamenti con cui viene decorata la bottiglia: etichetta, controetichetta, fascetta, lunetta, capsula, ecc. (in francese habillage). In senso più generale di Packaging si intende tutto ciò che concorre a rendere più accattivante la presentazione di un prodotto e tende ad aumentarne la desiderabilità (vendita), o in termini di accettazione (regalistica).

===================================================

 

Redazione Newsfood.com
Contatti

Leggi Anche
Scrivi un commento