Territorio collinare da sempre coltivato a vite, distese di centinaia di ettari, a soli 70 km da Milano, terra vocata al paesaggio ambientale e al vino. Usciamo dall’autostrada A21- E70, quelle detta anche “dei vini”, guarda caso, a Broni-Stradella, raggiungibile anche da Pavia città con la SP617 che supera il grande fiume Po con l’antico e caratteristico Ponte della Becca, oggi per sole auto. Vediamo, nei dintorni fra il Po e Broni, le grandi cascine-paese padane di Pirocco, Cassino, Vescovera che hanno fatto la storia agraria dei luoghi. Entriamo nella cittadina di Broni, percorriamo il centro con visita a palazzo Arienti e alla Basilica di San Pietro. Prendiamo la strada per Cicognola, il castello che domina l’ingresso della valle Scuro Passo, nome derivante dalle difficoltà di transito in alto Medioevo, e poi proseguiamo su strade comunali comode, intervallive, con un continuo saliscendi fino Monte Veneroso, Canneto, salendo fino a Montescano. Una cantina dietro l’altra, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Scavalliamo il fiume Versa fino a Montù Beccaria dove assaggiamo un ottimo salame di Varzi e scendiamo fino a Zenevredo, fino ad arrivare alla strada statale 10, Emilia Pavese. Continuiamo fino alla città di Stradella, dominata dalla Rocca-palazzo a strapiombo sulla città che presenta una bella piazza, il Duomo e palazzi da visitare. Riprendiamo il rientro prendendo sempre l’autostrada A21.

 

Viaggi in libertà in territori del vino

Vedi altri itinerari: Discovering Bubbles

Giampietro Comolli
Newsfood.com

 

Giampietro Comolli
Editorialista Newsfood.com
Economia, Food&Beverage, Gusturismo
Curatore Rubrica Discovering in libertà
Curatore Rubrica Assaggi in libertà

Contatti: (clicca qui)

 

 

 

Redazione Newsfood.com